29 ottobre 2011

GENTE DI MARE, CHE SE NE VA



Succede che i Crookers se ne escono con un nuovo album chiamato Dr. Gonzo. E succede che questo album non c'entra praticamente nulla con il precedente Tons Of Friends. Mentre Tons Of Friends era un riuscito tentativo di esplorare l'universo pop alla maniera dei Crookers con il suono dei Crookers, Dr. Gonzo rappresenta un riuscito tentativo di riesumare dai sepolcri imbiancati della storia addirittura la musica da autoscontri, sdoganandola presso un pubblico che chiaramente per ragioni anagrafiche non ha potuto vivere ed amare in diretta le puntate del Deejay Time di Albertino negli anni che andavano dal 1992 al 1996. Un gigantesco salto nel vuoto alla maniera del sublime Audio, Video, Disco dei Justice (ci arriveremo), un disco gonzo sia nel senso toscano del termine che in quello americano, un tributo alla voglia di divertirsi e suonare quel cazzo che gli pare, un gesto atletico che potrebbe shockare il loro pubblico ma potrebbe anche aprire ai Crookers nuove strade. La palese citazione in Texx di The Mountain Of King di Digital Boy sta lì a dimostrarlo, in tutto il suo splendore. Bravi.

4 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il nuovo dei crookers sounds very good.
quello dei justice invece per il momento baaah

accento svedese ha detto...

Quello dei Justice ha bisogno di tempo. Fidati, ti darà soddisfazioni.

Anonimo ha detto...

Direi che nel nuovo dei Crookers c'è anche del ripescaggio gabba (dal minuto 3.15):

http://www.youtube.com/watch?v=TCABGBZ_sPw&ob=av2n

Audio Video Disco ha un ottimo concept ma sviluppato in modo superfciale e senza il tiro del primo.

Anonimo ha detto...

"..dal minuto 3.15.." intendevo il minuto da cui dovrebbe partire l'ascolto della porcata di cui ho messo il link youtube sopra, molto simile all'inizio di Dr Gonzo