28 agosto 2009

MA LIBERACI DAL MARE, AMEN

Mai era accaduto che da uno spot nascesse addirittura una band con un singolo già pubblicato dalla Sugar di Caterina Caselli. Mai era accaduto che uno spot televisivo a puntate mi facesse talmente incazzare da costringermi a caricare il televisore sul tetto della macchina lanciandomi a tutta velocità sulla Romea sperando di perdere il suddetto televisore lungo il tragitto. Mai era accaduto che affermassi in maniera convinta che Caterina Caselli andrebbe privata dei diritti civili e politici per aver pubblicato un singolo della Tband, la band virtuale che anima la serie di spot TIM girati da Gabriele Muccino nella suggestiva location balneare di Porto Viro (RO).

Non vedo l'ora che l'estate finisca per scoprire se qualcuno della band riuscirà a portarsi a letto Fiammetta, la tastierista bionda entrata nella Tband dopo essere stata raccolta per strada ed imbottita di pillole colorate. Dovranno farla bere o farà tutto di sua spontanea volontà? Verrà praticato il salto della quaglia come vuole la Chiesa Cattolica oppure resterà incinta e dopo nove mesi partorirà un telefonino di ultima generazione? E chi sarà il fortunato padre dello splendido bebè? Sarà Alan Cappelli che è stato pure ad Amici, sogna di diventare famoso grazie ad uno spot televisivo come è successo in passato a Stefano Accorsi, vorrebbe recitare in un film di Muccino e suona la batteria? O forse Marco Velluti che è il cantante e leader della band, ha il cappello in testa, è deluso dai partiti di destra e sinistra e (copio a caso dal Venerdì di Repubblica - come poi ho fatto finora per scrivere a caso questo pezzo) ha paura di questo clima di razzismo che stiamo vivendo perché tende ad annullare tutte le diversità culturali che sono alla base della convivenza civile e della creazione artistica? O magari sarà Luca Palmieri, metallaro duro, sex symbol della band (metallaro e sex symbol, praticamente il Palmieri è un ossimoro vivente), fidanzato da tre anni, milanese con madre eritrea che studia pianoforte dall'età di dieci anni ma intanto nel gruppo suona il basso ed qualche tempo fa ha fatto parte del gruppo che ha accompagnato Anngun sul palco al Festivalbar? Restiamo in attesa di vedere come andrà a finire, milioni di ragazzi italiani stanno attendendo la conclusione di questa avvincente storia.

Secondo me in realtà non vedremo mai il finale perché durante il concerto d'addio della TBand qualcuno irromperà sul palco sparando all'impazzata come avvenne anni fa mentre suonava il gruppo del povero Dimebag Darrel (R.I.P. e scusami se ho accostato la tua eroica figura a questi quattro mentecatti – cinque contando anche quel perdente di Muccino e sei contando anche la Caselli – ma serviva a rendere meglio l'idea e a rafforzare il tutto), e mattanza sarà.

Alt, fermiamoci un attimo e ragioniamo. Queste sono solo supposizioni, sono solo la bagattella di un momento. Mica è la verità assoluta, mica deve succedere sul serio. Anzi, speriamo che non capiti mai nulla di brutto alla Tband perché altrimenti la polizia postale mi rintraccia, io finisco al gabbio pur essendo assolutamente innocente ed i Radicali devono compiere atti di disobbedienza civile per difendere i miei diritti e per sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo all'ingiusta ed immotivata carcerazione di un innocente. Sono un pacifista, io.

10 commenti:

Sebas✞iano ha detto...

Fiammetta è buona

Anonimo ha detto...

Ma è vera la storia su Porto Viro?

Anonimo ha detto...

porto viro caput mundi et biasteme

Anonimo ha detto...

Dì la verità.. Fiammetta o uno di loro è una tua ex.. Non puoi odiare la loro inutilità a tal punto.. ci hai fatto tipo 5 post in cui auguravi loro ogni tipo di disgrazia..

Anonimo ha detto...

è la nuova indiespaccaculi band italiana.
col video a porto viro, che ha già offerto talentuosi musicisti, e prodotto dalla caselli, che è di sassuolo, che ha prodotto ancora migliori musicisti...

eheheheh..

Anonimo ha detto...

T Band is the new Calorifero.

Anonimo ha detto...

beh a livello di talento ne hanno quanto i calorifero, poco ma sicuro

Nicola ha detto...

fiammetta è buona perchè viene inquadrata sempre furbeschamente.. se ci fai caso in reatlà ha il viso di una lucertola

accento svedese ha detto...

Fiammetta è insipida e sembra bella perchè la inquadrano bene. Non la conosco di persona, ma mi sa che dal vivo sia più antipatica che nella pubblicità. Come una Beatrice Borromeo di destra ed in fissa con gli hippies, a quanto pare. Continuo a far post su di lei perchè mi sta sulle palle.
La storia su Porto Viro è verissima. La pubblicità l'han girata lì, me l'han confermato anche persone che conoscono bene quella realtà. E' tutto vero.

Matteo ha detto...

mah, pare che l'ultimo spot sia una gang bang con fiammetta, di 25 minuti in prima serata su raiuno

pare, eh