06 dicembre 2008

GOMORRAH'S SEASON ENDS

“Il punto è questo: ci sono i repubblicani, e fondamentalmente vogliono vivere secondo questa”, ha detto indicando una Bibbia. “Ma c’è il problema dell’interpretazione, e ci sono delle chiese, delle persone, che fanno certe cose e poi dicono che vengono da qui, ma non è vero. Poi, dal lato opposto, ci sono i blu, i democratici, che dicono: ‘Potete fare quello che volete’. Matrimonio gay, tutto. Ma nessuno dei due ha ragione”

Questa volta Prince, l'artista che chiamavano artista ma è oramai finito da almeno 15 anni, l'ha fatta grossa. In una megaintervista (subito smentita) al Newyorker ha sputato su venti e passa anni di una carriera basata su una sua presunta ambiguità sessuale e se l'è presa con i diritti degli omosessuali. “Dio è sceso in terra e ha visto che la gente lo infilava dappertutto e lo faceva con chiunque, e ha fatto piazza pulita.” ha detto il Genio di Minneapolis, dimenticandosi di aggiungere che il Signore suo Dio ha visto anche un famoso cantante che quando era al massimo dello splendore artistico si era perfino inventato un suo alter ego femminile (Camille) e lo aveva fatto pure cantare a velocità doppia non rivelando al mondo che in realtà quella stupenda voce era quella di Prince e non di una donna, un cantante che aveva il mondo in mano ma che ora non se lo fila più nessuno e cerca invano di tornare al centro dell'attenzione sparandola sempre più grossa.

Prince è un fallito, e sta provando disperatamente a risalire la china. Ma non ce la farà, perché fortunatamente sono finiti gli anni ottanta con il loro carico di cattivo gusto a buon mercato.

10 commenti:

JR ha detto...

applausi per gli ultimi due post. super

Zonda ha detto...

Io Lovesexy lo adoravo. Era un'opera di genio puro. Pero' lo ascoltavo sempre da mia cugina, perche' non mi sono mai arrischiato a comprare l'album per via della copertina...

accento svedese ha detto...

@ JR: grazie, troppo buono.

@ zonda: io me lo ricordo per i video a deejay television. All'epoca non lo ascoltai per nulla, ero troppo impegnato con i Ganz'en'Rozzes che mi fece conoscere mio cugggino. :D

Zonda ha detto...

... i Gunz vennero MOLTO dopo...

niccolo' ha detto...

Comunque quanto a cattivo gusto a buon mercato siamo ancora a livelli altissimi. Gli Amari, il Genio, i Baustelle, gli Offlaga, Le Luci della Centrale Elettrica... e, a differenza del Prince dei vecchi tempi, fanno pure musica di merda.

accento svedese ha detto...

Negli anni ottanta il cattivo gusto era obbligatorio, ora invece è facoltativo (ed è un'aggravante per certi gruppi).

niccolo' ha detto...

Comunque non so quanto sia fallito, ora che ci penso: l'anno scorso o due anni fa fece dieci date tutte esaurite nella sola Londra, vendendo il disco allegato a non so quale giornale.

accento svedese ha detto...

Non me lo ricordavo, però è fallito a prescindere. :)

april ha detto...

Concordo con Niccolò, quanto a cattivo gusto il decennio in corso non ha nulla da invidiare agli 80...
e prince è uscito fuori diversi anni prima dei guns

accento svedese ha detto...

Era un cattivo gusto diverso, più ingenuo...