13 luglio 2008

LO SCALATORE

Torna Francesco Fruttelli, e come suo solito lo fa in grande stile.
Fruttelli il neosindaco di Roma, Fruttelli il trionfatore, Fruttelli l'uomo che da solo sposta milioni di voti, Fruttelli la sinistra che vince, Fruttelli il politico in motorino, Fruttelli il politico in bicicletta, Fruttelli il bello ha detto che il PD deve cambiare alleanze e puntare ad un legame stabile e duraturo con l'UDC. Ripeto, con l'UDC.
Una conferenza che ormai leggenda, in cui è stato detto di tutto e di più, ma soprattutto in cui si è discusso di qualunque cosa tranne che di problemi reali del paese ha visto il grande Fruttelli sparare autentiche bombe come "dettare l'agenda a costo di essere minoranza", "prendere impronte digitali non solo ai ROM ma a tutti gli abitanti del nostro paese", "mi hanno obbligato a ricandidarmi, io non volevo" ha ufficialmente sancito il prossimo addio al PD del buon Francesco e di quei quattro o cinque aficionados che ancora lo seguono.
Finalmente ce ne siamo liberati!

A Francè, con Cuffaro, Buttiglione, Volontè ci vai te. E già che ci sei portati via la Binetti, che non ce ne facciamo nulla. Prendi la bici e pedala più forte che puoi, ricordandoti magari di togliere il cavalletto.

3 commenti:

disorder ha detto...

Beh, condivido la speranza che se ne vada dal Pd. Anche se la vedo dura. Probabilmente tutta la dirigenza Pd vede favorevolmente le "alleanze di nuovo conio" (in arrivo anche la cooptazione di Bonolis?)

Lollodj ha detto...

Leggendo la notizia anch'io mi sono chiesto come il Francè possa chiedere alla sinistra del Pd di votare per Cesa e Volontè. Significherebbe la scissione, con due partiti dal 10% ciascuno, più la sinistra al 3%.
Significherebbe stare all'opposizione fino al 2148.

Ma perchè in Italia chi viene trombato non una, ma sue volte sta ancora li a parlare invece di andare a casa?

accento svedese ha detto...

@ disorder: Rutelli è duro da spostare. Si incolla dove c'è del potere, e non lo smuovi più.
Spero in alleanze decenti, non in alleanze con impresentabili. Tabacci si, Buttiglione no. Bonolis e Pupo sono già dei nostri. :D

@ lollodj: è impossibile votare per Cesa e Volontè. Sono impresentabili, e come dici tu una alleanza con gente del genere porterebbe solo scissioni e sconfitte ad oltranza.
In Italia tutto cambia per non cambiare. Chi arriva al potere fa di tutto per restarci, e fa di tutto per nascondere le proprie sconfitte e i propri fallimenti. Anzi, chi fallisce viene premiato.