16 novembre 2011

NON DIMENTICATE LE LAMETTE DA BARBA

Un paio di giorni fa ho fatto un lungo viaggio in treno seduto di fronte ad un hipster con barba e terrificante giaccone di nylon d'ordinanza che ascoltava con l'iPhone il nuovo disco di Rihanna a volumi da lesione grave al timpano. Niente male come cosa, soprattutto perché grazie ai suoni che trapelavano arroganti dai suoi auricolari ho potuto sentire il disco e farmene un'idea ben precisa (segno che la musica attuale vale talmente tanto poco che puoi fartene un'idea anche ascoltandola di sgamo dalle orecchie altrui, ha ragione Simon Reynolds anche se non ha mai detto una cosa del genere).

E com'è il nuovo disco di Rihanna (tra l'altro il decimo in tre anni)? Bello, ma niente che non sia già stato fatto negli ultimi tre anni da Lady Gaga o sedici anni fa da (inserire un nome a caso di una eroina dance anni '90, magari una di quelle che prestavano l'immagine ad un progetto musicale mentre la voce era sempre di Alexia o Jenny B). Rihanna sa ravanare bene nel trash (o meglio, chi le scrive le canzoni e/o chi le canta le canzoni sa ravanare bene nel trash – Rihanna probabilmente è più brava a farsi ravanare anche se è meglio non dirlo perché altrimenti le femministe si incazzano manco avessi scritto bunga bunga), ce la mette tutta per essere credibile, rischia parecchio ma arriva sempre un attimo dopo, più o meno come Fiorello che ruba le battute altrui su Twitter e le propone come se fossero sue in un programma televisivo di prima serata. Ok il programma è ben fatto, però noi preferivamo il Fiorello in coca di Non dimenticate lo spazzolino da denti e dunque continuiamo a preferire Gillette, Wighfield, la tizia dei 2 Unlimited o al limite Lady Gaga ad una pallida copia in salsa caraibico-redneck che vorrebbe essere trasgressiva ma non è credibile. Ed in un mondo in cui vorrei scrivere di Sara Tommasi che si spoglia in uno spot contro le bocche ma non riesco perché il correttore automatico di Open Office® continua a correggermi “banche” in “bocche” preferire Gillette, Wighfield o la tizia dei 2 Unlimited a Rihanna è cosa buona e giusta.

4 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

è una gran tamarrata di disco, ma un aggiornamento di whigfield per me oggi come oggi ci sta alla grande! :)

manq ha detto...

Marra eroe. :D

casadivetro ha detto...

Ieri ho beccato il video di We Found Love su MTV: la versione hipster di Try, Try, Try degli Smashing Pumpkins?

accento svedese ha detto...

un disco che non morde come dovrebbe, però tamarro al punto giusto e con una We Found Love che ricorda davvero Try, Try, Try.