17 giugno 2007

BEATS OF THE NEAR FUTURE

L'avevo già letto curiosando in rete. E poi ho avuto il piacere di leggerlo anche su Rumore.
Indiscrezioni dicono che i Klaxons siano già al lavoro sul secondo disco e che questo sarà fortemente ispirato alla scena di Canterbury, in particolore ai Caravan.
A parte il fatto che per fare roba del genere bisogna saper suonare e a giudicare dalla resa live loro non possiedono questa dote, ma mi puzza proprio di bufala detta tanto per farsi un po' di pubblicità.
Alla fine verrà fuori che il nuovo dei Klaxons sarà prodotto da Timbaland, suonerà molto più elettronico e sarà gran cosa. Sento che andrà così.
Attendo fiducioso.

5 commenti:

disorder ha detto...

E la nuova definizione quale sarà, nu folk rave? :)

federico ha detto...

Credo di sì. In realtà è tutta una bufala, e sono veramente convinto che produrrà Timbaland. E' l'uomo più in voga, e si è ormai misurato con tutti, perfino con Bjork. Gli manca solo l'indie rock. E chi meglio dei Klaxons, che stanno cercando di sbarcare sul mercato americano, potrebbe prestarsi ad essere prodotto da lui?
A proposito di America e Timbaland. Le Pipettes sbarcano sul mercato americano, ripubblicando il vecchio disco con tre inediti. E pare che vogliano farli produrre a Timbalad, dicendosu "entusiaste del lavoro fatto con Bjork". :D

disorder ha detto...

Vabbè, che due palle però: a me il suo stile non dice niente. Passerà di moda anche lui prima o poi, eh.

Alberto ha detto...

Più che altro, passeranno di moda anche i Klaxons prima o poi!

È una speranza, non una premonizione! :p

federico ha detto...

@ disorder: farà probabilmente la fine di Pharrel: due anni fa lo volevano tutti ed era dappertutto, oggi non si vede più. Però, come Pharrel, ha talento ed ha uno stile che si riconosce subito.

@ alberto: passeranno di moda assieme al new rave, ma possono fare ancora belle cose. Se imparano a suonare. :D