28 marzo 2010

BACK TO 2002, SOLO CHE NEL 2002 NON ESISTEVA LA NINTENDO WII

I Notwist sono i più grandi di tutti, e l'hanno dimostrato anche venerdì scorso all'Estragon di Bologna. Un concerto con una scaletta praticamente identica a quella del memorabile concerto di Ferrara di quasi due anni fa, però nel frattempo io sono invecchiato di quasi due anni (con tutto ciò che ne consegue) mentre i Notwist sono maturati e non invecchiati (idem come sopra, con in sovrappiù il fatto che Martin Gretschmann a.k.a. Console continua a controllare la parte elettronica della loro musica utilizzando i controler della Nintendo Wii. Come cazzo fa?). E si è sentito, eccome se si è sentito: han dato tutto, han fatto commuovere la gente (personalmente almeno un paio di volte ho rischiato di scoppiare a piangere, davvero), hanno coinvolto/sconvolto a livello emotivo, hanno suonato da paura, sono stati mediamente più noise del solito (questa volta erano in sei sul palco e le chitarre fischiavano come ai bei tempi) e si son pure presi il lusso di improvvisare una clamorosa jam space-disco-dub facendo ballare la gente manco fossimo al prossimo Urban Disorder (spoiler). Sembrava di essere nel 2002, solo che siamo già nel 2010 e la tecnologia ha fatto passi da gigante (la società invece è regredita, ma questo è un altro discorso da non affrontare in una sede come questa). Cosa chiedere di più ad un concerto? Cosa chiedere di più alla vita?

In definitiva, i Notwist a Bologna han dato la dimostrazione scientifica che quando hai classe e stile puoi anche permetterti di fare un disco ogni cinque o sei anni e prendere ugualmente a calci in culo tutti quei gruppetti ridicoli che cagano fuori un album all'anno tanto per timbrare il cartellino e farsi più ragazzine minorenni possibili. Concerto della vita, tra l'altro.

(thanks to A Flickr in the Life's for the photos - non ho fatto in tempo a scaricare quelle che ho fatto io ed ho pensato di rubarle in giro)

4 commenti:

dau-al-7 ha detto...

clap clap. applausi.

Davide ha detto...

concerto spettacolo lacrime spettacolo.
però non hanno fatto day 7

accento svedese ha detto...

Sarebbe stato chiedere troppo.

Davide ha detto...

l'uomo vero vota lega e non chiede mai