20 marzo 2010

CONOSCO BENISSIMO LA VITA CHE FAI, SPESSO PROVO ANCH'IO MA NON MI PIACE MAI (Un uomo, il suo sogno, i comunisti che lo costringono a guidare un paese)


Continuo a comprare libri senza aver più il tempo di leggerli, però uno spazio per le cose che nella vita contano davvero lo trovo sempre. Tanto per dire, ho letto su Elaborare che Vittorio Sgarbi chiede il rinvio delle elezioni regionali del Lazio perché la sua lista Liberal-Sgarbi è stata riammessa in extremis alla competizione elettorale – e se lo scrive Elaborare deve essere per forza accaduto sul serio. A quanto pare Sgarbi reclama a gran voce e parla di fascismo in caso di elezioni tenute in assenza della sua lista, e Silvio Berlusconi tra un comizio e l'altro (ma non deve governare? ma non deve risolvere i problemi del paese? dove lo trova il tempo per fare anche i comizi? e soprattutto, perché i suoi candidati hanno sempre bisogno di averlo come tutore? non riescono a gestirsi la campagna elettorale da soli come fanno tutti i candidati nei paesi del mondo civilizzato? sono per caso mongopletici? Le risposte a domenica sera, quando finalmente conosceremo il risultato del posticipo del campionato di Serie A) lo ha ovviamente appoggiato nelle sue farneticanti rivendicazioni e si unisce a lui nel chiedere a gran voce il rinvio delle suddette elezioni, tanto per aggiungere un altro po' di sale ad una campagna elettorale talmente assurda da sembrare assolutamente reale (reale almeno per un paese come l'Italia, l'Occidente è un'altra cosa e non è di certo l'Italia).

Per me Berlusconi prima di dire certe cose si fa di Demerol, non c'è altra spiegazione logica. Un essere umano in condizioni normali non può dire tutto e il contrario di tutto sperando che nessuno se ne accorga. Deve essere per forza sotto costante effetto di dosi massicce di antidolorifici che lo rendono poco lucido, poco logico. Passi il fatto che controlla direttamente o indirettamente i maggiori media del paese e può sparare proclami a tutte le ore, ma non può insultare dicendo poi che sono gli altri che lo insultano, non può tramare per eliminare il programma di Michele Santoro giustificando il suo occuparsi della Rai in luogo dei gravi problemi che affliggono il paese con il fatto che Michele Santoro organizza processi mediatici alla sua figura ed allora va eliminato dall'etere, non può chiamare al voto il popolo moderato (che cazzo vuol dire poi il termine “moderato”? chi sono gli elettori moderati? quelli che darebbero fuoco agli stranieri perché ci rubano il lavoro? o quelli che si indignano di fronte alle parole di Aldo Busi - uno che sostanzialmente ha detto qualcosa che si avvicina di molto alla verità e per questo è stato cacciato a pedate dalla Rai – e non si indignano di fronte a ciò che il Vaticano pensa degli omosessuali?) dicendo che ogni voto non dato a lui è un voto ai comunisti che regalano crack ai bambini e poi se li mangiano, non può avere delle paranoie talmente complicate da portarlo ad andare in giro con in testa quella calotta di capelli posticci pittati col lucido da scarpe, non può avere un ego così. Non è credibile, o forse è talmente credibile che la gente ormai non ci fa più caso e lo considera qualcosa di familiare. Praticamente come il vecchio nonno al quale i nipoti per rispetto danno sempre ragione anche se spara cazzate epocali, tutte da ridere tantissimo.

Ma in fondo non è tutta colpa sua: è il Demerol che suo malgrado gli sparano in vena a renderlo così instabile. Lui fondamentalmente è un uomo buono e giusto con in sovrappiù la caratteristica di essere il più ricco d'Italia, ma purtroppo è costretto a ricorrere a potentissimi antidolorifici per reggere lo stress a cui lo sottopone la dura vita che fa. Sedici anni di campagna elettorale permanente sono pesanti, soprattutto quando hai 74 anni ed il mondo è totalmente differente rispetto com'era a sedici anni fa. Ma non diciamolo a Vittorio Sgarbi, che sennò si rende conto di non c'entrare un cazzo col Lazio e resto del mio discorso (con Berlusconi c'entra, eccome se c'entra) e si ritira dalle elezioni, togliendo a Berlusconi un'altra scusa per fare un po' di casino e portare alle urne i fantomatici elettori moderati, comodamente seduti in poltrona davanti allo schermo tv in attesa che qualcuno dica loro che il diritto di voto va esercitato solo per un candidato e non per tutti gli altri.

10 commenti:

tommygun ha detto...

Abbiamo chiaramente bisogno dei Commissari ONU per queste elezioni...

accento svedese ha detto...

@ tommygun: sempre ammesso che queste elezioni si tengano. La Thailandia è vicina.

@ friend: No.

tommygun ha detto...

Probilmente friend è un inviato dalla Thailandia...

Mr. B. oggi farà qualcosa di geniale, lo so. Tieniti pronto ad una delle sue performance migliori!

Anonimo ha detto...

Rosicate comunisti di merda... eravamo in milione ieri, vi faremo un culo cosi!

Anonimo ha detto...

Questo blog è una fabbrica d'odio.

Anonimo ha detto...

questo blog è una fabbrica d'odio, spero che te lo chiudano

tommygun ha detto...

Tranquillo Anonimo tanto l'amore vince sull'odio.

E anche sul tre di coppe.

E se è l'ultima presa, non vale la scopa.

accento svedese ha detto...

La questura mi dice che gli anonimi che hanno lasciato i commenti anonimi sopra hanno 15 neuroni, ma stanno ancora contando perché a quanto pare potrebbero essere meno.

Dario ha detto...

Dai ma gli ultimi due anonimi mica possono essere veri....mica esisteranno realmente supporters di Silvione che parlano come Cicchitto.

Federico ha detto...

Ma gli anonimi di sopra sono dei bot, vero? Mi ricordano quel vecchio sketch dell'ottavo nano, in cui Guzzanti e Marcore' facevano gli inviati del B. in televisione, che ripetevano le frasi a memoria, e solo dopo 10 minuti si accorgevano di stare dalla stessa parte. L'avevo cercato tempo fa su youtube senza trovarlo. Chi me lo linka?