16 marzo 2010

E LA CONOSCENZA SENZA UNA COSTANTE CONCENTRAZIONE NUOCE PIÙ CHE NON AVERE AFFATTO LA CONOSCENZA (Cit. Don Luigi Giussani, “L'autocoscienza del cosmo”)

Esperienza personale: stavo passeggiando per strada, mi si è avvicinato un tipo che mi ha chiesto informalmente se volevo fare un test ed io, curioso, l'ho seguito. Mi ha portato in una sede dove c'erano persone in attesa, altri che facevano il test e mi ha messo davanti questo fardello di domande. Io ero convinto che fosse il famigerato test di Scientology, ma poi leggendo bene ho scoperto che era un test di Comunione e Liberazione (non che ci sia tanta differenza tra Scientology e CL, ma almeno il test è un tantino diverso...) ed ho risposto praticamente a tutte le domande senza nemmeno copiare dal vicino di banco. Credevo di essere andato alla grande, ma quando il tipo che mi ha portato lì ha iniziato a verificare le mie risposte, ha iniziato a dire che c'era qualcosa che non andava e che se volevo diventare come Francesco Facchinetti (lo ha definito “uno di loro che ce l'ha fatta a sfondare nel mondo dello spettacolo”, testuali parole) (e tra l'altro suo padre Roby Facchinetti dei Pooh oltre che essere di CL è pure di Scientology, quindi tutto torna) avrei dovuto lavorare ancora molto molto per poi concludere, secondo un calcolo matematico fatto da un software con il quale ha analizzato il tutto, che ero matto e avevo bisogno di leggere il libro Cotto e mangiato di Benedetta Parodi per guarire. Curioso, ho preso anche il libro (pagato 13 euro) e me ne sono andato incredulo. Fine del racconto della mia esperienza personale.

E da quando ho comprato il libro Cotto e mangiato il mio stomaco è a pezzi. Forse perché ho preso l'abitudine di aprire una pagina a caso e provare una ricetta al giorno anche senza avere tutti gli ingredienti necessari (o magari più probabilmente perché per riuscire a sopportare le cazzate che scrive Benedetta Parodi sono diventato dipendente da Red Bull come i camionisti) non riesco più a digerire nulla di nulla. Ed allora invece di pranzare e cenare guardo il Tg1 perché è l'unica cosa che mi fa star bene a livello gastrico.

Vedere come il Tg1 nasconde le notizie mi fa star bene. Sentirmi dire che il leader maximo Silvio Berlusconi guida con mano ferma il paese mi fa star bene. Sentire le dichiarazioni giornaliere su qualsiasi argomento di Gasparri, Bondi, Cicchitto, Calderoli, Capezzone e Bricolo mi fa star bene. Non sentire le ragioni dell'opposizione mi fa star bene. Sentire il cronista politico di turno parlare a seconda dei casi e delle situazioni di “accesa polemica” e di “dibattito” tra gli schieramenti quando l'Italia sta andando in merda mi fa star bene. Scoprire che a L'Aquila Bertolaso ha già ricostruito tutto, che a Napoli Bertolaso ha già fatto sparire tutti i rifiuti e che la storia delle troie di Bertolaso è tutta una montatura della sinistra italiana mi fa stare bene. Sapere che il vicedirettore del Tg1 (in odor di Opus Dei) Fabrizio Ferragni è il padre di Chiara Ferragni ma lei non vuole ammetterlo mi fa star bene. Sentirmi gli editoriali con i quali il direttorissimo Augusto Pinochet Minzolini si autoassolve mi fa stare benissimo, e fa guarire il mio povero stomaco. L'intestino no, quello è un altro discorso che non sto a fare in questa sede perché rischierei di diventare troppo trash.




(Un Minzolini in anfe si autoassolve in diretta tv al Tg1 delle otto, col risultato di sembrare solamente una non-persona in anfe che cerca disperatamente di autoassolversi nonché di sembrare un giornalista da paese civile. Pagare il canone tv per vedere momenti televisivi del genere è bellissimo.)

5 commenti:

silvia.gilè ha detto...

mi vergogno, ho scelto di vivere felice ma nell'ignoranza, eliminando la tv dala mia vita. ho scelto bene nonostante sia consapevole di essere sorda, muta e dimezzata...come posso fare?

Niccolò ha detto...

"E da quando ho comprato il libro Cotto e mangiato il mio stomaco è a pezzi"

Non avrai mica cotto e mangiato "Cotto e mangiato", vero?

Anonimo ha detto...

CL è disposta, nonostante questo pezzo, a perdonarti e accoglierti come un fratello.
Stasera facciamo gruppo di discussione su questo:
http://www.clonline.org/articoli/ita/mcOssRo120310.pdf

Julian Carron.

accento svedese ha detto...

@ silvia: invece la tv è utile perché fa ridere e ti permette di conoscere un mondo di persone svantaggiate che senza tv non potresti conoscere. Comprala e non te ne pentirai.

@ niccolò: sì. L'ho mangiato accompagniato ad un piatto di fave ed un buon Chianti ed ora soffro di visioni mistiche,

@ julian: ho provato a suonare al portone ma nessuno mi ha aperto. Ci son rimasto male perché avevo portato anche da bere. Sarà per la prossima.

Anonimo ha detto...

Andai alcuni anni fa ad un colloquio di lavoro per la chiesa di Scientology della mia città. Ero lì per i soldi (avido com ero), non per la fede. Al colloquio mi chiesero: "Ha mai lavorato per il governo?"
"Una volta ho letto una lettura in chiesa quand'ero piccolo, non so se valga come servizio per il Vaticano" "Sia serio, anche alle poste. Tutti i dipendenti del governo vengono sottoposti ad ipnosi per poi essere infiltrati dentro la nostra chiesa e fare da informatori".

Altri nemici dell'Amore.


Il fu Esteta col gilet.