10 novembre 2008

COME SALIRE SUL CARRO DEI VINCITORI ED USCIRNE INDENNI, #2

Non so se in questo momento sia più cool farsi fotografare con indosso la maglietta di Obama o farsi fotografare con Vasco Brondi a.k.a. Le Luci della Centrale Elettrica, però quello che è certo è che anche Carlo Pastore è salito sul carro del vincitore. E pure di brutto.
Ma lo capisco e logiustifico: uno che ha sempre supportato Le Luci della Centrale Elettrica (e tutta la scena musicale indipendente italiana del passato, presente e futuro) può anche permettersi il lusso di un supporto postumo ad Obama, senza oltretutto mai aver preso una posizione precisa perché altrimenti i genitori dei suoi piccoli fans che lo seguono su Mtv potrebbero spaventarsi.
Ormai è pronto per il Festivalbar, direi. E potrebbe anche nello stesso tempo condurlo e vincerlo senza che i soliti critici da cameretta lo guardino con la puzza sotto il naso.

19 commenti:

Niccolò ha detto...

Ha supportato la scena indiependentie italiana? Allora ha praticato accanimento terapeutico!

Anonimo ha detto...

scusa ma questo lo hai visto?

http://vids.myspace.com/index.cfm?fuseaction=vids.individual&videoid=45970625

è colpa di gente come voi che aizzate

manq ha detto...

Vedi che i paraculi migliori son sempre qui nel bel paese?
Mi spieghi che cazzo di senso ha che un italiano si metta la maglietta di obama?
Anni fa la Fat Wreck, che conosci benissimo, fece la maglietta "NOT MY PRESIDENT" con la facciona di bush.
Io adoravo quella maglietta.
Però non l'ho mai presa perchè, non essendo americano, la trovavo priva di senso.
Eppure qui, ai concerti, ce l'avevano in milioni.
Perchè?
Moda.
E te lo dice uno che ha fatto della poseraggine la sua religione.
Con intelligenza, però...

Anonimo ha detto...

io metto la maglietta con lenin anche se non sono russo e non vivo nel 1917. posso oppure sono solo ed esclusivamente un poser?

la maglia di Obama pastore la porta purtroppo da molti mesi. senza togliersela. e' salito sul carro del vincitore prima che vincesse la tappa finale.

Lollodj ha detto...

Ma non ho capito, praticamente Pastore ha fatto l'indie italiano da solo a mani nude??? E comunque persino i colleghi di MTV cominciano a prenderlo per il culo con battute tipo:
"Jim Morrison, perchè appari a me?"
"Perchè passando a TRL Carlo Pastore ha perso la sua credibilità indie" e giù a ridergli in faccia.

Felson ha detto...

Vasco Brondi ha la faccia sgomenta.
(@Lollodj: battuta pessima però, chi l'ha detta?)

manq ha detto...

Carissimo anonimo, semplicemente tu del mio discoso non hai capito un cazzo.
Ma ti rispondo uguale, perchè sono polemico:
Sì, sei un poser.

accento svedese ha detto...

@ niccolò: secondo me ha supportato una scena come avrebbe potuto supportare una discoteca o un cellulare, mica perchè ci credesse.

@ manq e anonimo: sono scelte personali. Il problema sta sempre nel seguire una certa coerenza di fondo. Se uno ci crede la indossa e va bene, se uno ci crede ma non la vuole indossare perché vuole essere coerente va altrettanto bene, ma se la indossa perchè ce l'han tutti non va troppo bene.
Però magari sto dando troppo peso a cose come questa, e mi sto facendo seghe mentali.

@ lollodj: quello di aver costruito una scena indie in italia è forse il messaggio che vuol far passare lui, o che vuol fare passare mtv per attirare un pubblico di giovani neoalternativi che fino a qualche fa al solo sentir nominare mtv avrebbero sputato bile.
Però mi sa tanto che Carlo Pastore sia parecchio preso in giro dai colleghi... :D

accento svedese ha detto...

Tra l'altro nella foto Vasco Brondi ha davvero la faccia sgomenta. Che l'abbiano obbligato a farla?

Felson ha detto...

Sta pensando: "Speriamo che nessuno mi scatti una foto accanto a Carlo Pastore con la maglietta di Obama! Speriamo che quest'uomo se ne vada presto prima che..."
E invece.

niccolo' ha detto...

Ma il grave e' supportare quella scena, che invece andrebbe sterminata senza pieta', a partire da Vasco Brondi.

accento svedese ha detto...

Vorrei sapere chio ha scattato la foto. Per me è stato il Nongiovane.
O forse Obama.

Felson ha detto...

Comunque pregherei coloro i quali parlano di "scena" di spiegarmi di cosa si tratta, le caratteristiche che la individuino come tale e di fare i nomi di chi fa parte di questa fantomatica scena.
Sinceramente in Italia non vedo nessuna scena. Qualche scenata al massimo.

Anonimo ha detto...

manq non ti sopravvalutare. purtroppo quello che dici e' di una banalità disarmante. visto che sei italiano a questo punto non usare più parole come poser, perche' non essendo noi americani, sono prive di senso.

zio, evita di scaldarti per nulla, ne guadagna la vita.

MakkA ha detto...

io ho sempre parlato male del progetto di vasco. poi ho ascoltato il demo e ho dovuto ricredermi. come pegno ho comparato pure il ciddì originale. è sempre bello salire sul carro dei vincitori. e da lì pisciare in testa a un indie.

accento svedese ha detto...

A me piace parecchio, anche se in questo caso salgo sul carro di quelli che "Mi piaceva di più il demo!".

MakkA ha detto...

sì anch'io mi schiero in tal senso. il demo oserei dire che è pressochè perfetto. il disco l'avrei arrangiato diversamente. ma non so suonare la chitarra e non mi chiamo Giorgio.

Felson ha detto...

A me il demo non dice poi granché, è approssimativo e fatto di fretta, il disco mi piace di più.
Tra l'altro ricordo una intervista del Brondi in cui (visibilmente alticcio) diceva "Non capisco come faccia la gente a dire che il demo è meglio del disco!"

MakkA ha detto...

a me piace proprio perchè è grezzo, urlato e approsimativo. ma è anche vero che non capisco un cazzo di musica, questo è innegabile.