09 ottobre 2008

NO CASH FOR TRASH

Meno male che Silvio c'è, e meno male che c'è la nuova versione di Rockit ad allietare queste lunghe giornate autunnali che altrimenti sarebbero interminabili (ed intercambiabili). Sono giorni in cui gli editorialisti non sanno che pesci prendere, e spesso prendono granchi. Succedono cose mai viste, e si devono pensare cose mai pensate (cit.), cose del tipo che su Mtv passano per l'ennesima volta il video di Pop Porno de Il Genio e ti vien talmente tanta voglia di prendere a schiaffi la tv che la devi spegnere per non causare danni a persone e/o cose intorno a te. Un video insensato, un tappeto di synth già sentito ovunque e comunque, una voce irritante, un testo di cui non riesco bene ad afferrare il senso logico: il gioco è fatto ed è nata un'altra megasensazione indiepop che durerà lo spazio di un inverno.
Tu sei cattivo con me perché ti svegli alle tre per guardare quei film un po' porno, però se a Canale Italia hanno sostituito le maratone notturne condotte da Lea Di Leo con orchestre di liscio et similia - gruppi pseudoamatoriali che però suonano molto più credibili de Il Genio, gruppo che purtroppo non ha nulla a che vedere con i film porno amatoriali - qualcosa ci deve essere sotto. Probabilmente deve trattarsi di una sorta forma di protesta verso Rockit che pompa all'inverosimili gruppi come Il Genio come se fossero potenzialmente in grado di cambiare il corso della storia (a tal proposito, il fatto che su tale sito Pop Porno sia stata definita “memorabile inno pop” si commenta da sè), ma non mi azzardo ad andare oltre perché non voglio rischiare querele o altre spiacevoli conseguenze.
Però Il Genio piace (o piacciono?) assai alla gente, ed il video gira parecchio: bisogna prenderne atto e riflettere. Autocritica, come nella migliore tradizione della sinistra che fa autocritica ma tanto non conta nulla perché perde sempre le elezioni, anche nei paesi in cui è partito unico. A Rockit ricevono commenti del calibro di “ A me piacciono da morire! Gianluca De Rubertis è geniale e Alessandra Contini è gradevolissima oltre che carinissima. Io sono un musicista e devo dire che sono davvero colpito per il sound e per la verve del duo. A regà, mi piacete proprio assai!!! Vorrei contattarvi ma non so come. Salutissimi!”, per cui forse sono bravi e sono io che non sono in grado di comprendere bene la portata artistica del loro progetto. O magari è solo perché la parola scritta è un'opera lirica (cit.) mentre la musica pop no, ed allora io apprezzo di più i giornali spazzatura dei buoni gruppi. Sono cose che succedono, ma intanto ridateci Lea Di Leo.
O, al limite, ridateci i suoi quiz, vero ed indimenticabile oggetto di culto mai troppo rimpianto.

5 commenti:

disorder ha detto...

Quel commento su rockit (se ne hai riportato uno testuale) è un fake, spero :)

Comunque Pop Porno, come pezzo "pop" appunto, è carina dai. E' un'idea furbetta, ma che funziona (poi è ovvio che non possa piacere a tutti: anche American Boy riconosco che è un pezzo che funziona, ma a me fa cagare a spruzzo, per dire). Poi, il fatto che lo ascoltiamo già da 6 mesi e che ora debba durare ANCORA "lo spazio di un inverno" un po' mi angoscia.

Comunque (so che fa squallida autopromozione dirlo ma) se vuoi sapere le ultime gesta de Il Genio passa da me (e guarda,se non ci sei già capitato, il video dell'ospitata dalla Ventura, una roba che ti ipnotizzerà senz'altro)

manq ha detto...

Il genio a me non dispiace.
Lea di Leo però stravince, ne apprezzavo la finezza...

Zonda ha detto...

Non sai quanto mi abbia fatto piacere di leggere la tua recensione. Pensavo di essere il solo a pensara cosi'.

Da noi in Romagna, quando qualcuno cerca di rivenderti qualcosa passandotlela per fine, in genere gli viene risposto "Si'... la merda cun è zoccar" (la merda con lo zucchero)

Zonda ha detto...

Forse pero' e' solo la superficie e scavando il progetto propone anche cose piu' sensate. Il brano in se e' gia' dichiaratamente prostituzione musicale, piu' in grado di competere con i brani di Cicciolina e Umerbro Smaila che (per quanto non li sopporti ugualmente) Amor Fou o, chesso', sparando piu' in alto i Death Cub For Cuties.

I SUPERPARTNER!! Loro si che sono un gruppo! I Superpartner sono la versione riuscita de Il Genio.

accento svedese ha detto...

@ disorder: non è un fake purtroppo, è la pura verità. Pop Porno è un pezzo paraculissimo, costruito bene ma se mi devo ascoltare roba paracula meglio American Boy. Ci tormenterà tutto l'inverno e poi ce ne dimenticheremo presto, ma intanto ci tocca soffrire. Stasera li vado a sentire live, staremo a vedere cosa sanno fare.
Dopo passo a vedere il video, è imperdibile. ;)

@ manq: lea di leo vince sempre. Spero che un giorno o l'altro si dia alla musica, potrebbe regalarci grandi soddisfazioni.

@ zonda: non sei il solo. siamo in pochi ma ci siamo. ;) Magari non riesco a cogliere l'ironia che sta dietro ad un pezzo del genere, però mi sa tanto di gruppo bluff che ha santi in paradiso per riuscire a sfondare. Lieto di essere smentito.