21 settembre 2007

SE MI PAGHI FLIPPO MA SE CERCHI STORIE TIPO DJ FLASH / QUELLE NON LE FACCIO NEANCHE PER IL CASH

Il santone Beppe Grillo ha affermato che il web è democrazia.
Detta da uno che si è trasformato nel suo stesso blog e scrive un pensiero al giorno, senza minimamente interagire con il popolino che lascia commenti, mi sembra un'affermazione un tantino azzardata. Però mi sento di difenderlo da quanto ha detto Mazza, il direttore del Tg2. Sentendo quell'editoriale mi sono vergognato io per lui. Dov'era Mazza quando Bossi parlava di usare i fucili oppure incitava alla rivolta fiscale?
Ah, è vero. Mettersi contro a chi ti ha garantito il posto da direttore è troppo rischioso.

4 commenti:

onanrecords ha detto...

A me basta questo capolavoro di Mazza per avere un po' do simpatia per Grillo.
Grillo non mi piace, ma se è riuscito a provocare una cosa così un po' di attenzione su!
Ho già detto che che avverto qualcosa di punk nel blogger più odiato da tutti gli altri bloggers d'Italia.
E il punk 8come fenomeno, non solo la musica) mi è sempre interessato sebbene abbia sempre pensato che i punk di politica non capissero nulla

federico ha detto...

E' riuscito a smuovere le acque almeno. Non provo nessuna simpatia per lui, però spesso dice cose interessanti. Continua a non sembrarmi animato da buoni propositi ma solo da fini personali, ma se quello che dice fungesse da stimolo per il Pd...

Manq ha detto...

Grillo è molto punk. E per questo è decisamente arrivato tardi. Quello che dice lui lo dicevano nei '90 i Punkreas, tra l'altro erano pure più volgari e molto più simpatici. Insomma, Grillo è una copia politically correct dei punkreas. ;)
Come giustamente onanrecords faceva notare, i punk non hanno mai capito molto di politica (ad eccezione forse del movimento punk-voter americano, ma lì non è che serva una particolare verve politica per capire come stanno le cose), soprattutto una volta passata la soglia dei 20 anni di vita.
Io di anni ne ho 26 e per quanto mi piaccia eccitarmi nell'intimità della mia cameretta sognando una rivoluzione che trasformi il mondo in qualcosa di giusto, ho smesso di credere a questa possibilità ormai da anni.
Non sono più abbastanza punk, insomma.
Deto tutto questo, che come preambolo è effettivamente eccessivo, il direttore del TG2 ha battuto il record per il maggior rapporto cagate:paroleproferiteinuneditorialediTGrai.
Sentire lui mi ha fatto realmente rimpiangere di non essere io quella mente labile capace di imbracciare un fucile e sparare. A lui però.

disorder ha detto...

Il bello è che pure Fini lo ha sconfessato (e mitico il titolo di un articolo del QN di qualche giorno fa: "FINI STRONCA MAZZA")