17 marzo 2007

JOIN THE BLACK PARADE

Poco fa ho avuto la fortuna di vedere su Mtv una sontuosa videography dedicata ai gruppi della nuova scena emo americana. C'erano proprio tutti, My Chemical Romance compresi. E' disarmante vedere come suonino tutti uguale, siano pettinati tutti uguale, si vestano tutti uguale. Sono intercambiabili, sono il nulla.
Comincio a pensare che abbia ragione chi dice che in fondo quell'emo è musica per gente già vecchia. Vuol fare credere all'ascoltatore di essere un ribelle, ma in realtà è di un conformismo spaventoso.

Ma forse sono io ad essere vecchio. Forse sono anche io un umarell.

15 commenti:

oanarecords ha detto...

Che fai, vai in cerca di rogne? ;-)

federico ha detto...

Mi sa che mi troverò rogne. probabilmente sarò costretto a chiudere il blog e inizierò anche io ad andare in giro a fotografare gli umarells. :D
A perte gli scherzi, vedere una videography emo è un'esperienza che ti segna. L'ho trovata per caso, mi sono costretto a seguirla e poi ho riferito le mie impressioni. ;)

Manq ha detto...

Io pagherei per vedere una videography emo. Cazzo.
Oltre ai MCR (che non sono emo per nulla) che altri gruppi c'erano?
Giusto per sapere, sai io sono modaiolo e parte di quella roba mi piace un sacco...
;)

federico ha detto...

C'erano i Fall Out Boy, Dashboard Confessionals, 30 Seconds To Mars... gli altri nomi sinceramente li ho rimossi. :D

maso ha detto...

Musicalmente, gli UMARELLS fanno la voce grossa e vendono più dei giovani... meditate giovani, meditate!

federico ha detto...

Assolutamente vero. E gli umarells sono anche grandi consumatori di musica, anche se non sembra. :D

Cosucce Psicotrope ha detto...

eh ma allora lo fai apposta!

federico ha detto...

No, ho visto la videography e mi sono sentito in dovere di scrivere. Certe cose bisogna dirle. :D

Zonda ha detto...

Sembra il cattivo di un cartone animato comico che andava in voga in Nippone negli anni ottanta. Mai uscito da noi

Zonda ha detto...

@ Cosucce: Cerca rogna

Manq ha detto...

a me il nuovo dei 30 seconds to mars non dispiace, il resto è decisamente molto del peggio in circolazione (eccezion fatta per qualche singolo ben pensato di ciascuna delle band menzionate).
Di emo nemmeno l'ombra tuttavia e questo la dice lunga su MTV...

federico ha detto...

@ zonda: il cantante dei My Chemical Romance è buffissimo. Non capisco perchè si ostini ad ossigenarsi i capelli... oddio, non che con i capelli neri fosse tanto meglio... :D

@ manq: i 30 Seconds To Mars erano partiti bene col primo disco, in cui facevano roba in stile Tool. Poi, ad ogni disco un cambio di stile, secondo le tendenze del momento. Il che la dice lunga sulla genuinità del gruppo...
A questo punto non ho ancora capito cosa possa significare emo nel 2007. Sicuramente non le band della videography (anche se i Fall Out Boy sono passabili), ma cos'è emo? Io quando sento la parola emo, anzi preferisco dire emocore, penso ai Texas Is The Reason, ai Sense Field, agli Elliott, ai Jawbreaker, ai Jets To Brazil, ai Cursive, al limite ai Get Up Kids. O anche ai Brand New, che mi hai fatto conoscere tu e sono veramente ottimi.

Manq ha detto...

Eheh
I texas is the reason sono un magici, così come i Get up kids (emo al 100%, se non lo sono loro non so chi potrebbe esserlo).
Ti consiglio "The Power of Failing" dei Mineral: l'emocore in sintesi. Tutti dischi datati comunque.
L'emo oggi credo non esista (eccezion fatta per i Brand New che giustamente citi pure tu). Ci avevano provato i Taking Back Sunday, ma si sono persi per strada. Tutto l'emo del nuovo millenio è dfinibile come Nu-emo ed è roba che con quello che citi tu non c'entra nulla. A me piace, ma alla lunga si è drammaticamente standardizzato a seicentomila gruppi fotocopia tutti frangette e zero contenuti.
Comunque la si legga, i MCR e i Fall out boy non saranno mai emo.
;)

federico ha detto...

Già conosco The Power Of Failing dei Mineral... favoloso! quello si chiama emocore, come i Gloria Record il gruppo nuovo del cantante dei Mineral. I Taking Bacl Sunday all'inizio non erano male, poi si sono persi per strada...

Anonimo ha detto...

ma io mi chiedo, perchè si è così influenzati dalle etichette? io AMO la musica dei My Chemical Romance (e mi piacciono pure i 30 Seconds To Mars e i Fall Out Boy), e se siano emo o no non me ne frega niente.
"emo". emo è solo una parola, così come lo sono punk, truzzo, rock etc. etc. è così brutto vedersi "compressi" e classificati in gruppi e in etichette.
non capisco il perchè di tanti battibecchi. il fatto che un gruppo sia "emo" o no cambia la sua musica? non mi pare proprio. la musica è quella. e chi la ama davvero non si ferma a guardare l'etichetta.
io ora sto parlando in generale, non mi riferisco a te. insomma, che senso ha dire "questo gruppo con l'emo non c'entra un cazzo"? mi pare un tantino superficiale. etichette su etichette... secondo me per "giudicare" un gruppo o un cantante bisogna leggere i testi e ascoltare DAVVERO le canzoni, senza guardare l'aspetto o tutto quello che a volta ci è montato sopra. così come si dovrebbe fare con le persone che ci circondano insomma.

boh, non so più che dire... mi è capitato tante volte di vedere persone che giudicano gli altri in base al "gruppo" che appartengono, del tipo "truzzi di merda" o "emo del cazzo" o peggio ancora "uccidiamo tutti i punk". come può una parola sola cambiare l'essere di qualcuno?
preciso che non vi sto attaccando, solo stavo ragionando su questa cosa. mi piacerebbe sentire anche i vostri pareri e fare un discorso TRANQUILLAMENTE senza litigare, per favore.

grazie!

^^ Cady ^^