07 giugno 2010

I PIXIES Vs. I POOH: ANALOGIE E DIFFERENZE NEL MODO DI VIVERE UN CONCERTO DA PARTE DEI RISPETTIVI FAN (o fans per gli anglofili)

(thanx to Fab for the photo, e uan sghéps come diceva Alberto Castagna)

I Pixies hanno fatto un concerto della madonna. E chi se ne frega se c'era caldo e stavo collassando per la sete (colpa mia, colpa della piadina gonfiabile che ho mangiato al pomeriggio in piscina, colpa mia e soprattutto della gente superpalestrata che popolava quella piscina – dovrei curare di più la forma fisica, ma sono pigro e c'ho un blog da mandare più o meno avant), chi se ne frega se ad un certo punto il concerto è stato interrotto per un quarto d'ora perché c'era troppa ressa nelle prime file e la gente si stava schiacciando contro le transenne (stando dietro non me ne sono manco accorto, e poi non ho capito nemmeno il perché dell'interruzione. L'importante è che i Pixies abbiano ricominciato e che sia andato tutto liscio, tutto il resto è noia), l'importante è esserci stati, aver sentito una band che ci crede ancora nonostante l'età è i chili di troppo (Frank Black da lontano sembra addirittura il cantante degli One Life Crew) ed essere stati parte di un evento del genere.

Noi che c'eravamo un giorno potremo raccontarlo ai nostri nipoti, alla faccia di chi sul sempre puntuale Estense.com dice cose del tipo (copiaincollo un commento a caso)

“rosa ha scritto il 7 giugno 2010 alle 14:27
ma perché non ci si rivolge a veri organizzatori di eventi e non ai soliti dell’arci?”

non sapendo nemmeno che:

  • nelle frasi bisogna mettere anche un soggetto, non solo il complemento oggetto, i verbi, gli aggettivi e gli avverbi;

  • i festival non si autorganizzano e nemmeno si scelgono da soli l'organizzatore. Non è che la qualcuno svegliandosi la mattina e dicendo “Toh, dai che da domani Ferrara Sotto Le Stelle lo facciamo organizzare dalla Protezione Civile e non dall'Arci” può cambiare improvvisamente l'organizzatore. Non è così che funzionano le cose nel mondo reale (a Mediaset magari sì, ma qui non siamo in tv e dunque le cose non funzionano così). E poi cosa si intende per vero organizzatore?

  • se a Ferrara Sotto Le Stelle togli l'Arci, Ferrara Sotto Le Stelle sparisce. C'è tutto un anno di lavoro dietro, ci sono delle idee ma soprattutto ci sono delle persone, e non c'è Guido Bertolaso che tenga (anche perché Bertolaso trasformerebbe il festival in una parata di massaggiatrici brasiliane, e ciò non sarebbe molto bello) e nemmeno Guido Bertolaso col tanga appartenuto ad una massaggiatrice brasiliana pagata da noi contribuenti;

  • chi vuole i Pooh ad un festival del genere si accomodi, ma sappia che adesso al posto di Stefano D'Orazio i Pooh hanno un batterista nero (con tutto ciò che ne consegue in termini di “paura del diverso”, “come si sono ridotti i Pooh ad andare in giro con un negro alla batteria”, “quella è gente buona per giocare a basket, non per suonare con i Pooh”)

  • chi è razzista è stupido, chi ascolta i Pooh no. Però un concerto dei Pooh è un'esperienza ben diversa da un concerto dei Pixies, quindi magari prima di scrivere minchiate bisogna per lo meno documentarsi (personalmente io prima di scrivere minchiate mi documento parecchio, perché scrivere minchiate è insidioso).

Ho preso un commento dal mucchio ma avrei potuto prenderne anche parecchi altri, solo che devo ancora riprendermi dal concerto e mi fermo qui. Probabilmente vado a farmi di crack.


************************************************************************************
A proposito di concerti interrotti:



questo degli One Life Crew è terminato in rissa perché quell'ignorantissimo ciccione di Steve Murad è sceso dal palco per menare un tizio che lo insultava e la situazione è degenerata fino a tramutarsi in tonnara. Figata, almeno finché YouTube non rimuoverà il filmato o non lo renderà V.M. 18.

6 commenti:

*fab* ha detto...

Grazie a te di aver usato la mia foto! Noto con piacere che il tenore dei commenti sotto gli articoli online dei giornali locali è lo stesso ovunque... :-D

crossoverboy ha detto...

ci si vede ai babyshambles????se vuoi dopo ti passerò le foto e il live report che faro' per groovebox.it

Alessandro ha detto...

ti segnalo che a Villadose (Ro) si svolge anche quest anno il Voci per la Libertà, dove quest'anno suonano Heike Has The Giggles e Perturbazione (ci sono anche Carmen Consoli e Paola Turci ma dubito ti interessino!)

http://www.vociperlaliberta.it/web_news.php?ID=231

accento svedese ha detto...

@ fab: l'ho presa girando su vari flick, ho notato quella e visto che non era bloccata l'ho presa e l'ho messa... disponibilissimo a rimuoverla se è un problema, ma penso che non sia il caso visto che ti ha fatto piacere :D
I giornali locali hanno un grosso problema: sono scritti per gli anziani e per chi è vecchio dentro. Ed ovviamente lo spazio musica ne risente.

@ crossoverboy: molto volentieri! sentiamoci via fbook che finalmente ci si becca. ;)

@ alessandro: ottima segnalazione, se ce la faccio vengo a sentire (anche se quando ho letto Voci per la libertà ho pensato subito ad una festa di giovani del PdL, shame on me!)

Alessandro ha detto...

No no tranquillo, è organizzato in collaborazione con Amnesty International!

crossoverboy ha detto...

ok ci si sente prima via FB.