18 giugno 2010

MA VOGLIO VIVERLA COSÌ QUEST'AVVENTURA, SENZA FRONTIERE E CON IL CRACK IN GOLA



Blob come ogni quattro anni ha dedicato qualche serata ai mondiali di calcio, ed allora via con i filmati d'annata, via con Berlusconi che nel '94 diceva le stesse cose che dice ora ma almeno aveva la faccia liscia come il culo di un bambino, via con Aldo Biscardi e la sua chioma color carota che parla un italiano d'altri tempi, altri spazi e di altri luoghi (in pratica il suo era tutto fuorché italiano, e nessuno ha mai capito bene il senso dei suoi discorsi calcistici), via con quel capolavoro del trash assoluto che rispondeva al nome di Serata Mondiale (avevo totalmente rimosso il fatto che in occasione dei mondiali Usa '94 la Rai aveva coraggiosamente assegnato un programma a Valeria Marini ed Alba Parietti, ma all'epoca avevo solo sette anni e dunque è difficile che io mi ricordi quei balletti al limite del porno-soft con il quale la Marini e/o la Parietti allietavano gli spettatori in attesa delle partite che per questioni di fuso orario andavano in onda alle ore 22. Ero troppo piccolo per guardare cose del genere, mi accontentavo della Venere Bianca che faceva le televendite notturne dei film della Magic America) e soprattutto via con la cerimonia inaugurale di Italia '90 e l'accoppiata Bennato-Nannini che canta Notti Magiche di Giorgio Moroder in un playback da antologia (la Nannini in particolare era in uno stato di fattanza tale che se andasse in tv ora in quelle condizioni verrebbe di sicuro colpita dalla scure della censura perché considerata altamente diseducativa, ma era il 1990 e certe cose/certe situazioni in tv passavano ancora praticamente senza intoppi)(non parliamo poi del parrucchino di Bennato, un vero feticcio che a distanza di vent'anni è sempre uguale ed idrorepellente quasi quanto la sua musica). Blob è la trasmissione più bella di sempre anche solo perché ha il coraggio di riesumare cose del genere.

E a proposito di parrucchini idrorepellenti e musica che è sempre uguale, vale la pena di vedere i mondiali anche solo per l'allenatore della nazionale tedesca Joachim Löw, un tamarro vestito da puttaniere Miami Vice-style con in testa una cosa che sembra in tutto per tutto un parrucchino (anche se in questo favoloso forum di gente con problemi tricologici che passa le proprie giornate a disquisire su protesi/non protesi e trapianti/non trapianti dei vips si dice che i suoi capelli sono veri, dunque fingiamo che i suoi capelli siano veri sul serio e non se ne parli più) che sta guidando la sua squadra verso traguardi anche anche solo quattro anni fa apparivano irraggiungibili, e per le vuvuzela, quelle fastidiosissime trombe suonate negli stadi sudafricani che però partita dopo partita, gol dopo gol finiscono per diventare praticamente piacevoli. Ne ho già acquistata una all'Autogrill al modico prezzo di 5,99 €, la utilizzerò in coppia col la bandiera dell'Italia che regalavano con Tv Sorrisi e Canzoni di questa settimana per festeggiare la ormai certa vittoria degli azzurri a questi mondiali. Visto come recita Cassano nelle televendite della Diadora trasmesse durante l'intervallo delle partite - e, soprattutto, vista la decisione di Marcello Lippi di lasciarlo a casa proprio perché è brutto e recita male – non possiamo davvero che vincere la Coppa del Mondo. Ed io sarò in piazza a festeggiare assieme agli italiani tutti.

5 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

tra l'altro sottolineerei la somiglianza tra l'allenatore tedesco e gianna nannini. stesso parrucchin...pardon, parrucchiere?

Luci ha detto...

Povera Gianna, ha davvero pochi capelli :(

Io avevo solo 7 anni nel 1990 ma mi ricordo molto bene lei e Bennato che cantano "Notti magiche", ma ancor di più ricordo la Panda Italia '90 (e ne ho visto un esemplare per strada poco tempo fa, pazzesco)

accento svedese ha detto...

La Panda Italia 90 è un crimine contro l'umanità.
Gianna Nannini ha il riporto.
Se guidi la Panda Italia 90 mentre la tua autoradio suona qualcosa di Gianna Nannini sei un vero duro.

Luci ha detto...

Se fossi ancora abbonata, manderei questo tuo commento alla redazione di Selezione del Reader's Digest, per farla inserire nella rubrica "Citazioni citabili".
:D

accento svedese ha detto...

è un onore, davvero. ;)