03 maggio 2009

QUANTO PAGHIAMO AL GIORNO PER ESSERE FELICI

Veronica Lario ha chiesto il divorzio a Silvio Berlusconi.
E allora? Qualcuno si sarebbe aspettato qualcosa di diverso da una donna umiliata per anni e anni da un uomo che si pettina con il catrame per camuffare la pelata ed ha i rialzi sotto le scarpe per camuffare la scarsa altezza?
"Ho cercato di stargli vicino come si fa con chi è malato. Ma non posso restare al fianco, da moglie, di chi frequenta le minorenni". Parole come pesanti macigni, che in un paese normale causerebbero una crisi di governo e/o dimissioni del diretto interessato, ma in Italia non causeranno proprio un bel nulla. La sinistra non dice nulla perché probabilmente è invidiosa di lui, e poi in Italia ci sono il calcio e il Grande Fratello, bastano e avanzano a tenere occupata la testa delle persone (persone?).
Tanto vale riderci sopra. Non vedo l'ora di comprare Libero domani per vedere quali pezzi di grande giornalismo avrà saputo regalarci Littorio Feltri, quindici anni sempre dalla parte giusta (ovvero dalla parte di chi paga bene). Vien quasi voglia di votare Popolo della Libertà alle prossime europee, per aiutare Papi Silvio-Pisello Irrefrenabile a raggiungere il tanto agognato 51% e vedere cosa succede dopo – ed all'occorrenza ridere ancora, sempre che non mi abbiano demolito gran parte dell'apparato dentario a suon di manganellate. Saranno in tanti italiani a votarlo (soprattutto dopo questa bella vicenda) ma come al solito nessuno avrà il coraggio di dirlo apertamente, vuoi che succeda qualcosa se per una volta lo faccio anche io, avendo pure il coraggio di ammetterlo alla luce del sole?
Ci penserò sopra e deciderò sul da farsi.



(thanks to Non Leggerlo)

5 commenti:

tommygun ha detto...

Questo ennesimo colpo di scena della sua vita-varietà mi puzza di brutto ad un mese dalle elezioni.

Mi aspetto di verderlo paracadutato nell'isola tropicale dove la moglie fa le vacanze con una rosa in bocca e una collana di diamanti che gli cinge la vita, chiedendo il perdono.
E mi aspetto di vedere la moglie perdonarlo, dargli un bacio appassionato e piangere in diretta tv su rete4.

E mi aspetto anche, dopo tutto questo, un incredibile 70% alle elezioni.

Anonimo ha detto...

Avevamo finiti i reality show (Accademy, mi sa, non tira assai)...che uomo previdente che abbiamo al governo, proprio non ci fa mancare nulla.
P.

viridian ha detto...

Ti ammiro. Io non avrei mai lo stomaco per leggere quel (chiamiamolo) giornale. Nè riuscirei a buttare via così i miei soldi.

Gilesteta ha detto...

Grande Guzzanti. Mi va a Genio. E poi come non apprezzare un uomo che è sceso dal carro sicuro. E poi come è simpatico quando strilla di essere perseguito da potenze straniere. :D

accento svedese ha detto...

@ tommygun: all'inizio ho creduto ciecamente a Veronica, ma ora comincio a dubitare... ma no, a pensarci bene fa sul serio, sta rischiando troppo per essere una che bluffa.
Tanto comunque a Berlusca il 70% alle prossime elezioni non glielo toglie nessuno...

@ p: un reality lungo quindici anni, ben lungi dal concludersi veramente...

@ viridian: alla fine mica l'ho preso Libero, ma solo perché oggi non usciva. Pagherei almeno dieci euro la copia con la Lario nuda in copertina.

@ Gilesteta: Guzzanti è un genio visionario. Se si decidesse a raccontare tutto ciò che sa sul premier ci sarebbe da ridere ininterrottamente per mesi e mesi.