12 aprile 2011

HO CHIAMATO UN TAXI GIALLO COL MIO FISCHIO COLLAUDATO / COME IN FORMULA UNO MI SENTIVO GASATO



Ho avuto un grosso trauma: ho scoperto che l'attore che interpretava Carlton Banks nel telefilm Willy il principe di Bel Air quando era bambino ha recitato in una pubblicità della Pepsi con Michael jackson. Interpretava una sorta di Michael Jackson versione baby (a quei tempi Michael Jacskon era ancora nero, e dunque per fare una cosa del genere i tizi della Pepsi hanno usato un bambino nero – tutto torna) e ballava uguale, quando vedendo il filmato me ne sono reso conto ho riso davvero tantissimo perché Carlton Banks era un vero sfigato e dopo aver visto che da bambino invece era agile e bello è diventato ai miei occhi ancora più sfigato. Incredibile.

Ho voglia di rivedere quel telefilm ed anche Bayside School (che figata pensare che Screech è finito a fare i film porno perché non aveva più un soldo), così come ho voglia di rivedere Beavis & Butthead e Celebrity Deathmatch che andavano in onda su Mtv ed erano una delle mie passioni. Favoloso bruciarsi i neuroni guardandoli l'uno dopo l'altro tipo al giovedì sera, eravam un più giovani ed era bello abbruttirsi così. Ora devo accontentarmi de Il boss delle torte su Real Time (che è un programma assurdo perché i cuochi preparano dolci incredibili e probabilmente immangiabili utilizzando parti già pronte assemblate ad hoc – quasi dei dolci prefabbricati, ma provaci tu a preparare un rinoceronte di marzapane e a metterlo in una foresta di cioccolato e marzapane), ma a quei tempi era un po' tutto più bello perché c'era molta più ignoranza (non che Il boss delle torte non sia un programma ignorante, ma Celebrity Deathmatch e Beavis & Butthead erano l'apoteosi dell'ignoranza e della semplificazione per chi non è in grado di arrivarci).

Meno male che tra un po' arriva a salvarci il programma di Amanda Lear sui grandi misteri del mondo del rock, non sto più nella pelle dalla voglia di vederlo e sono sicuro che sarà qualcosa di memorabile come lo fu Cocktail d'amore con Massimo Coppola ed Enrico Silvestrin di dieci anni fa (già dieci anni, cazzo. O forse sono meno, francamente non lo so perché ormai ho perso la cognizione dello spazio e del tempo). Amanda Lear ne sa parecchio perché tra le altre cose ha frequentato la Factory di Andy Warhol ed è stata la donna di David Bowie (che si truccava più di lei) e poi l'argomento è di quelli che ti tengono inchiodato alla poltrona ed il giorno dopo non vai nemmeno al lavoro dato che sicuramente non hai chiuso occhio tutta notte perché hai pensato – chessò – alla puntata dedicata ad Elvis Presley e a Michael Jackson (interessante il parallelo tra questi due grandi consumatori di psicofarmaci ed antidolorifici), o a quella dedicata a Brian Jones che annega in piscina o magari a quella dedicata a Luigi Tenco che si spara perché eliminato al Festival di Sanremo e non sei riuscito a chiudere occhio. E poi – sembra incredibile ma è vero, e non è un particolare da sottovalutare – Amanda Lear ha 71 anni ma ne dimostra almeno 25 di meno e sta insieme ad uno che ha 25 anni (l'ho letto su Libero, dunque è sicuramente vero). Più o meno come Carlton Banks che da bambino dimostrava già 25 anni e nel telefilm Willy il principe di Bel Air ne dimostrava addirittura 71 (vorrei vederlo oggi, secondo me ne dimostra 130 o va avanti a Demerol come Michael Jackson – o magari si fa truccare da quelli delle pompe funebri come fa Silvio Berlusconi per sembrare più giovane, ma questo è un altro discorso che non sto qui ad approfondire perché non voglio arrivare a dire che il Premier si fa fare iniezioni di formaldeide per sembrare più tonico di quello che è).

Ad occhio e croce ho già un idea per un nuovo reality show sulla vita di Carlton Banks dall'illuminante titolo di “The Fabulous Life di quello sfigato di Carlton Banks”, ed adesso che finalmente ho un lavoro vero e sono uno degli autori di alcuni noti programmi che vanno in onda su Real Time posso anche pensare di realizzarlo. È troppo bello rendere reali i propri sogni.

6 commenti:

Giorgio ha detto...

eccoti beavis e butthead in streaming

http://ondemand.mtv.it/serie-tv/beavis-and-butthead

casadivetro ha detto...

Coppola chi?
Quello che faceva l'intellettuale a MTV e ora fa il regista?

accento svedese ha detto...

@ giorgio: passerò il resto delle mie giornate a guardare quel link, sappilo.

@ casadivetro: al netto di un atteggiamento un po' così, Coppola ha fatto gran belle cose. Avereventanni grande programma.

Gabriele ha detto...

E' il boss del Supply Chain Management

Matteo Gabella ha detto...

oltre bayside school io guardavo anche primi baci...
che spettacolo!

accento svedese ha detto...

Grandissimo telefilm pure quello.