11 settembre 2009

3) RICORDATI DI SANTIFICARE LE CRESTE



Su Mtv è già iniziato il countdown e nulla potrà fermarlo (o almeno spero, visto che l'unica volta che il countdown si è fermato è stata in occasione dell'attacco alle Torri Gemelle l'Undici Settembre 2001): l'Mtv Day è ormai alle porte, e la simpatica emittente televisiva che dedica gran parte del suo palinsesto alla musica è pronta all'ennesima giornata di autocelebrazione travestita da concerto gratuito in cui si esibiranno alcuni degli eroi musicali dei gggiovani d'oggi.

E dunque i gggiovani d'oggi potranno vedere dal vivo (copiaincollo dei nomi a caso) gli emominchioni Lost, gli emominchioni² Broken Heart College, gli Skunk Anansie che si sono purtroppo di recente riformati nonostante avessero già ampiamente rotto le palle dieci anni fa (ma si sa, il metadone costa e probabilmente hanno deciso di riformarsi per pagare i debiti con il Sert del Regno Unito), i Negrita a.k.a. il gruppo italiano più rock di tutti i tempi (molto più dei Timoria e dei Rats), Boosta, il Club Dogo, gli Zero Assoluto ed il loro carico di veltronismo d'accatto, il sommo poeta J Ax, i Bloody Betroots a.k.a. i nuovi Beatles e - colpaccio finale! -, i Gossip che han deciso di fare i soldi sfruttando la voglia di riscatto delle ragazze sovrappeso che vogliono essere come Beth Ditto. Manca solo Marco Sfarda, che comunque doveva essere della partita ma ha dato forfait all'ultimo. Direi che ne sentiremo la mancanza.

In sostanza, l'Mtv Day pare proprio la festa dei giovani Udeur invece è un festival musicale ed è peggio della coca cola con l'aspirina. Tralasciando il fatto che non capisco la presenza dei Bloody Betroots ad un evento del genere (ma non capisco nemmeno loro, il loro successo e, più in generale, il successo di pubblico e di critica ottenuto dalla fidget house e dei remix in chiave fidget di superclassici del punk e/o del metal. La fidget non è né carne né pesce, non è né rock né dance, è roba già sentita e fondamentalmente è tutta uguale nonché priva di mordente, eppure tutti ne vanno pazzi. Siamo arrivati ad un tale livello di delirio che di recente in un locale di una famosa città emiliana ho sentito addirittura un fidget remix da sedia elettrica di New Noise degli immensi Refused, una porcata tale da farmi fuggire a gambe levate - ma magari non capisco tutto ciò solamente perché sto diventando grande, lo sai che non mi va e dunque respect per chi l'ascolta e la balla), però perché accanirsi così sui gggiovani d'oggi? Perché non dare loro qualcosa di più reale e trasgressivo di Carlo Pastore e degli artisti di cui sopra? Francamente non lo so, però sospetto che sia una solo una questione di soldi e/o di spremere i gggiovani d'oggi per ottenere da loro ancora più soldi.

Arrivo al dunque: sono lontanissimi i tempi in cui Gian Maria Accusani dei Prozac+ bestemmiava in diretta tv all'Mtv Day 1998 perché un pallone gonfiato della security menava chi faceva crowd surfing. Un bestemmione lanciato nell'etere con pesante inflessione friulana, qualcosa che ancora oggi resta vivo nella memoria dei presenti e di chi ha potuto vedere lo spettacolo comodamente seduto in poltrona. Fino a poco tempo fa su Youtube non esisteva nessun filmato della leggendaria performance, ma da qualche tempo sono comparsi due filmati riguardanti l'intero concerto ed addirittura l'intervista che Andrea Pezzi in Dell'Utri fece loro nel dopo concerto. Della bestemmia non v'è traccia, forse è stata censurata però giuro che Gian Maria Accusani dei Prozac+ bestemmiò in diretta tv. Comunque è sempre bello ricordare quei momenti, quel gesto epico ma soprattutto il fatto che all'Ex Mercato 24 di Bologna anche quest'anno come ogni anno si tiene l'Anti Mtv Day, un festival con il pelo sullo stomaco fatto da gente con il pelo sullo stomaco che non si arrende alle logiche commerciali tipiche di eventi come l'Mtv Day. Il 18 e il 19 settembre esserci diventa un dovere morale anche solo per onorare la tragica figura di Gian Maria Accusani, l'uomo che undici anni fa si immolò in diretta tv bestemmiando per noi durante l'Mtv Day.

Per la cronaca: sentiti undici anni dopo i Prozac+ non sono niente male. E non erano niente male anche allora, se per questo.

7 commenti:

crossoverboy ha detto...

i prozac + erano fighi di brutto e spero che MTV italia si oscuri al più presto!!!!

manq ha detto...

Sì alla riabilitazione dei Prozac+ (a me "Pastiglie" piaceva una cifra. :P) e sì all'aneddoto della bestemmia che ricordo come fosse ieri.
Ma vado oltre.
Nel 1999 TMC2 (R.I.P con sommo rispetto) mandò in onda per intero la prima edizione dell'Indipendent Day (ad eccezione degli offspring perchè credo non avessero abbadtanza soldi per comprare anche loro, che all'epoca erano molto in auge).
La mandò la domenica stessa e, in replica, quella seguente.
Io, che il concerto lo vidi dal vivo, non credevo che l'avrebbero ritrasmesso per intero ed invece lo fecero.
Mandarono i Punkreas in TV alle 4 del pomeriggio. 40 minuti di Punkreas. Alle 6 mandarono 50 minuti di Sick of it all. La sera suonò Joe Strummer. Quello per me resta l'evento televisivo italiano di sempre.

Anonimo ha detto...

Manq: non era il 1992, aggiungi 7 anni

http://it.wikipedia.org/wiki/Independent_Days_Festival.

Più o meno me li sono fatti tutti non pagando, i primi anni si sfondava, gli altri anni accrediti. Generazionale.
Sì ai Prozax + no ai Sick Paguro

Ill Bill anonimo

Anonimo ha detto...

Sono dislessico avevo letto "1992" invece avevi scritto bene,colpa del "2" e della mia veneranda età

accento svedese ha detto...

Ho visto alcuni brandelli di Mtv Day.
Considerazioni:
- c'era poca gente
- la cantante dei Gossip con i capelli rossi sembra Luciana Turina
- gli Zeroassoluto son paraculati
- i Club Dogo son finiti e forse sono pure paraculati
- i Lost andrebbero buttati a mare
- l'Alitalia come sponsor del festival è stato come un pugno nello stomaco
- i Prozac+ avrebbero fatto una gran bella figura
- non ho visto i Bloody betrooots, ma fa lo stesso.

Rivoglio il vecchio Independent e rivoglio Videomusic.

Sebas✞iano ha detto...

i Bloody Beetroots hanno davvero toccato il fondo.

Fare finta di suonare come al Festivalbar.

http://www.youtube.com/watch?v=-bqHPl6Ij58

accento svedese ha detto...

Per me sono i Prodigy degli anni zero, ovvero la nuova, grande truffa della musica dance.