20 luglio 2009

L'AMORE PER LA TERRA DÀ SOLO BUONI FRUTTI


Innanzitutto solidarietà ai precari di Mtv che stanno per perdere il posto di lavoro. Come insegna Water Veltroni io non sono mai stato comunista, però quando si tratta di difendere i lavoratori io ci sono sempre, perché il diritto al lavoro (meglio se ben retribuito) è un diritto sacrosanto, il lavoro troppo precario uccide la creatività e perdere il lavoro (sia che sia precario sia che sia fisso) la uccide ancora di più.

Mtv è alla frutta. Non ha più un soldo in cassa. Sta tagliando posti di lavoro, chiuderà praticamente tutti i programmi ed andrà avanti a format a costo zero importati dagli Stati Uniti (format che per la cronaca gradisco incondizionatamente) e video importati a costo zero dalla Siae e dalle case discografiche italiane (video che per la cronaca mi causano dolori al basso ventre nella quasi totalità dei casi). La situazione è pesante, chiuderà pure Trl ed andrà a finire che Carlo Pastore emigrerà a Raiset dove diventerà il nuovo Daniele Bossari, ovvero un Daniele Bossari con più capelli, maggior profondità, gusti musicali migliori ma (purtroppo per lui) senza Filippa Lagerback in Bossari a rendere un po' meno grama la sua vita. O magari Carlo Pastore si candiderà al ruolo di segretario del Partito Democratico. Finalmente un volto nuovo anche a sinistra, era ora. A casa gli apparati di partito che non han mai lavorato un giorno nella loro vita!

Mtv avrebbe dovuto spendere meglio i propri soldi. A che serve ingaggiare quella diva da calendario per camionisti ed elettori Udc che risponde al come di Elisabetta 'analis se poi tre/quattro mesi dopo si deve chiudere bottega? Che senso ha Elena Santarelli a condurre un programma musicale? Perché non fan più vedere Celebrirty Deathmatch e Beavis & Butthead? Perché non fan vedere un Celebrity Deathmatch tra le due Beavis & Butthead de' noantri, ovvero Elena Santarelli ed Elisaberra 'analis? Mistero. Probabilmente perché il Vaticano, Monsignor Parola Crociata, Comunione e Liberazione ed il MOIGE ci rimarrebbero male, ma non ho le prove materiali per fare una affermazione del genere e quindi rimango col mio dubbio e non dico nulla, che a star zitti non si sbaglia mai (soprattutto quando ci sono di mezzo i bigotti, visto che notoriamente chi è bigotto ha la querela facile).

A questo punto l'Mtv Day di settembre sarà una gran festa, per l'esattezza una festa del cazzo (cit.) tutta incentrata su Tocca a Noi, il megaconcorso indetto dall'emittente per spingere i giovani italiani che ascoltano i Lost, i dARI e i Tokio Hotel a ribellarsi al sistema e a contribuire con le proprie idee ad una proposta di legge da presentare al Magnifico Governo Italiano che con ogni suo atto illumina la vita di ogni Cittadino Italiano, sia che sia un contribuente che un evasore parziale e/o totale.

La proposta di legge verrà presentata direttamente sul palco dell'Mtv Day a Genova, ma non è dato sapersi chi sarà il presentatore visto che probabilmente a quella data non ci sarà più nessun lavoratore ad Mtv, nemmeno un cameraman o un tecnico del suono. Probabilmente la proposta si autopresenterà di fronte ad un pubblico delle grandi occasioni, o forse ci sarà un colpo di scena: l'Mtv Day sarà presentato da Beppe Grillo trasformandosi all'istante nel Vaffanculo Mtv Day, giornata memorabile nella quale sarà presentata la proposta e verrà ufficializzata la candidatura di Carlo Pastore a segretario del Partito Democratico. Non vogliono far candidare Beppe Grillo, che si becchino Pastore. O Antonio Campo Dall'Orto, l'ex amministratore delegato di Mtv Italia che alle ultime elezioni politiche sosteneva la lista pro-life di Giuliano Ferrara. Lui almeno i precari li avrebbe salvati, ma resta sempre un bigotto che sosteneva Giuliano Ferrara e non ha esitato un attimo a mandare a casa Daniele Luttazzi dopo una innocente battuta su Giulianone.

Chi è bigotto avvelena anche te, digli di smettere.

4 commenti:

e. ha detto...

Ma quindi ha vinto l'Anti-MTV Day?
ciao, e.

thetoma ha detto...

la surrealtà ormai è tra noi.

Propongo di riclassificare Ionesco come drammaturgo realista piuttosto che considerarlo all'interno del teatro dell'assurdo.

Pensi ci sia una fine a tutto ciò o la situazione ha ancora ampi margini di peggioramento?

accento svedese ha detto...

@ e.: l'Mtv Day e l'Anti Mtv day han pareggiato, ma solo perchè l'Anti Mtv Day giocava fuori casa e poi perchè non ha i mezzi del suo rivale. L'unico che vince sempre e comunque è Beppe Grillo.
Un saluto

@ thetoma: la situazione può solo peggiorare, ma comunque vada sarà un successo. Soprattutto per la Siae.

silvia.gilè ha detto...

Aspetto un post sul concerto di ieri sera!C'eri?