30 aprile 2009

PIPPO BAUDO IS A PUNK ROCKER, IL NONGIOVANE NO

Dal punk oltraggioso dei Sex Pistols alla vita "spericolata" di Amy Winehouse e Pete Doherty, dai "satanici" Ozzy Osbourne e Marilyn Manson all'immancabile Britney Spears...
Ogni epoca ha i suoi scandali e, si sa, molto spesso il talento e la popolarità si accompagnano a vizi e provocazioni...


E 'sti cazzi.
Lunedì 27 Aprile alle 21 su MTV, colui che viene comunemente chiamato Nongiovane ma che in realtà si chiama Francesco Cielle ha magistralmente condotto MTV THE MOST: SHOCKING SCANDALS, ed è stata subito lotta contro la sonnolenza che cercava di impossessarsi di ogni singolo spettatore comodamente seduto in poltrona a tentare di seguire la puntata. Francesco Maria Cielle è talmente sopravvalutato che ha pure recitato in un film pomposamente chiamato Generazione 1000 Euro (proprio lui, che di euro al mese ne prenderà almeno 5 o 6 mila alla faccia di tutti i precari che hanno più talento di lui...), e anche nel programma di lunedì scorso non si è smentito: tranne alcune lodevoli eccezioni, sembrava di rivivere cinquant'anni di governo democristiano in Italia, con tutti i pro e i contro del caso.
In poche parole, in confronto ad un programma del genere – il cui fine era di presentare ironicamente una carrellata di scandali e/o personaggi scandalosi legati al mondo della musica, magari turbando un pochino le menti dei giovani spettatori/futuri elettori del Popolo della Libertà – vedendo Morgan ospite a Domenica In sembrava di vedere un redivivo GG Allin che delizia le famiglie italiane con una delle sue finissime performances, magari accompagnato da un adeguato sottofondo del calibro di Sei forte papà - Gianni Morandi, 1976 circa.



Morgan è il personaggio definitivo, non si scappa. Nessuno oggi a livello mainstream fa cose del genere, nessuno è ancora arrivato ad un tale livello di delirio di onnipotenza. Nessuno si può permettere di prendere per il culo Pippo Baudo di fronte a milioni di ascoltatori. Nessuno si può permettere di menzionare il fatto una decina d'anni fa Andrea Pezzi su Mtv lo spacciava per una sorta di profeta generazionale, lo stesso Andrea Pezzi che lanciò pure Francesco Maria Cielle a.k.a il Nongio ma in quel caso commise un errore imperdonabile, di cui ancora ne stiamo pagando le conseguenze.

8 commenti:

prostata ha detto...

Ecco uno di quei casi in cui l'eutanasia potrebbe tornare utile.

20nd ha detto...

Quindi Morgan il nuovo Pippo?

accento svedese ha detto...

Secondo me sì, sia riguardo all'eutanasia che al nuovo Pippo.

manq ha detto...

Ho visto lo show di cui parli.
Cito solo una perla, giusto per esemplificare.
Alla posizione 6 in classifica c'erano i Sex Pistols.
Intervista al batterista dei dARI in merito: "Sex pistols? una canzone sull'anarchia e una bassista morto. Non han fatto altro."
A quest'uomo mi sento di rispondere così: "Coglione, senza i sex pistols le boyband non esisterebbero. Nessuna, compresa la tua. Anzi nessuna SOPRATTUTTO la tua. Per non parlare dei capelli viola del tuo bassista. Ignorante."
E poi andrei a vergognarmi di aver difeso i sex pistols per la prima volta nella mia vita.
Questo è solo per parlare del livello culturale e paraculo della trasmissione in questione.

viridian ha detto...

Ah, i tempi in cui Mtv voleva essere una tivvù di rottura.
...
ops, devo aver confuso i ricordi con un qualche sogno fatto dopo una pinta di troppo.

accento svedese ha detto...

Ormai Mtv è solo i Dari. All'inizio era Pezzi (che era di rottura, infatti è finito a lavorare con Dell'Utri), ma poi è degenerata. I Dari dovrebbero andare a zappare la terra (con tutto il rispetto per chi zappa la terra sul serio)

V i k k ha detto...

ormai non vedo la differenza tra Morgan (3 dischi carini, ma nulla di più), Pippo Baudo ed il Nongiovane.

Che schifo

accento svedese ha detto...

Il mondo sta andando a rovescio. Ormai i figli sembrano più vecchi dei padri.