11 settembre 2008

ACE OF SPADES

Tutti parlano di rivincita di Britney, di resurrezione, ma non è vero nulla. Sono tutte menzogne.
La disinformatja di regime ha colpito ancora, meschina ed inesorabile. Hanno diffuso per giorni pettegolezzi ed illazioni riguardanti la vita privata della della cantante americana, cose del tipo “a 13 anni iniziò a bere alcolici, a 14 perse la verginità e a 15 iniziò a prendere droghe”, “a 16 anni la ragazza fu trovata in possesso di marijuana e cocaina”, “adolescenza esagerata”, “Justin Timberlake cornuto e mazziato”, “giocatore di football di 18”, “sconsiderato appoggio alla guerra in Iraq”, “mononeurone”, “merda music ma non troppo”.
Bene, non è vero nulla di quello che i giornali ci hanno raccontato per giorni e giorni. È stata solo una abile mossa pubblicitaria per far tornare l'attenzione su di lei e preparare mentalmente il popolo bue al suo trionfale rientro. Il popolo va educato, e non c'è nulla di meglio che un battage così martellante per rendere un po' più scontato (e dunque rassicurante) un trionfo a mani basse. Ed ovviamente agli Mtv Awards americani Britney ha vinto ben 3 premi, ma non ha cantato e nemmeno ballato, e per giunta ha ringraziato niente popò di meno che Dio, il capo di tutti.
E qui viene il dunque. Questo sentito ringraziamento all'onnipotente che le è fuggito sul finire della serata è stata la prova lampante che quella sul palco non era la vera signorina Spears. Britney non può essere così magra e tonica, non può essere così agile e scattante, non avrebbe mai potuto presentarsi sul palco in perfette condizioni psicofisiche ma soprattutto in condizioni del genere avrebbe fatto tremare il palco con un rutto o un bestemmione di quelli che lasciano il segno e te li ricordi una vita.
Purtroppo quella che si è presentata sul palco era un'altra, che in tutti i modi ha cercato di camuffare la sua identità con una parrucca bionda, trucco pesante e vestiti provocanti ma è stata prontamente sgamata anche dagli osservatori meno attenti. Quella che è stata premiata agli Awards altri non era che Sarah Palin, camuffata in maniera indegna per una donna di classe come lei. L'effetto è stato assolutamente grottesco ma in campagna elettorale per rastrellare più voti possibile non si guarda in faccia a nessuno, ed allora ecco la hockey mom, l'antiabortista a favore della pena di morte, l'ambientalista a favore della caccia a lupi e orsi utilizzando aerei, la paladina della difesa della vita e della massima libertà di circolazione delle armi da fuoco - che poi tanto se qualche sbiellato entra in una scuola e fa una strage è colpa di chi ascolta metal – , la signora Barracuda che sculetta sul palco e farfuglia frasi alla cazzo, vergatagli da qualche oscuro ghost writer legato a doppio filo alla destra religiosa americana. Tutti sono buoni a recitare un discorso, ma un giorno tutti i nodi verranno al pettine.
Era la vice di McCain quella donna sul palco, non ci piove. Ma quando è troppo è troppo. Basta stare zitti e subire passivamente soprusi del genere, è ora di svelare ai cittadini americani e agli abitanti del mondo intero che è tutta una menzogna quella che i Repubblicani ci vanno raccontando da un paio di settimane. Britney è ancora in clinica a lanciare televisori dalla finestra e a cercare invano di disintossicarsi, Britney (assieme a Lemmy dei Motörhead) è l'ultima vera rockstar rimasta sulla faccia della terra. Sarah Palin no. È una poser.
We are John McCain & Sarah Palin... and we're gonna kick your ass! suona male, puzza di stantio lontano un miglio come le rughe liftate del comandante McCain. America svegliati, di Britney ce n'è una sola. E basta e avanza.

5 commenti:

Zonda ha detto...

DIce solo stronzate. Cazzate dico. SOno fottutte cazzate del cazzo, merda! Una cazzo di donna non puo' perdere la fottuta verginita' del cazzo prima di prendere la sua prima fottutissima sbronza. Merda!

Xtiana ha detto...

Cosa farebbe Britney senza il suo Frappuccino?
Libro di cucina/Ricette/ Frappuccino - Wikibooks, manuali e libri ...

cesca ha detto...

il fatto che una palin qualsiasi sia libera di sparare tante atrocità a reti unificate è abominevole! fan culo al positivismo, qui non si fa che regredire. e tanti saluti pure alla preminenza politica, economica e CULTURALE degli usa, se gli usa sono questi!

AmosGitai ha detto...

Oh, perché non sono entrambe le papabili vice-presidentesse dei due candidati!?!?

accento svedese ha detto...

@ zonda: è una vita che Britney dice cazzate ed è una vita che l'America l'ascolta. Non voglio un'altra Britney alla vicepresidenza. :D

@ xtiana: il Frappuccino deve essere spaventoso! Non vorrei mai provarlo...

@ cesca: il problema è che esistono tante Americhe. C'è l'america progressista nella costa est e nella costa ovest, ed in mezzo c'è l'America rurale e ultraconservatrice. Bisogna vedere quale delle due americhe avrà la meglio.

@ amosgitai: ci sarebbe parecchio da divertirsi! :D