25 aprile 2008

PROFESSIONE IMBARAZZO

Della serie "gente che ha toccato il fondo da anni ma sta scavando per andare ancora più sotto": a quanto pare ieri a Roma alla manifestazione conclusiva della campagna elettorale di Gianni Alemanno erano graditissimi ospiti niente popò di meno che superstar del calibro Pino Insegno, Enrico Montesano e Jerry Calà - tre Grandi Artisti che da anni subiscono l'ostracismo del mondo dello spettacolo (un brutto mondo che notoriamente è di tendenze filo-bolsceviche) e non possono lavorare per colpa delle loro idee politiche. Tre Grandi artisti che dunque hanno tutta la mia solidarietà per il dramma che si trovano a vivere.
Avrei voluto esserci anche solo per vivere in prima persona il momento esatto in cui Maurizio Gasparri ha presentato il grandissimo Calà definendolo "un parente di tutti noi che racconta il paese con i suoi pregi e difetti", riuscendo per giunta a rimanere serissimo mentre pronunciava la fatidica frase. E magari potermi emozionare ancora una volta sulle note di Io Vagabondo dei Nomadi cantata dall'incommensurabile Jerry - che per l'occasione nel testo ha pure sostituito la parola "Dio" con la parola "Silvio". Da antologia.

A questo punto chiedo a gran voce al prossimo governo di ridarci le repliche di Professione Vacanze, un telefilm che ormai è storia. Come minimo ce lo devono.

10 commenti:

Lollodj ha detto...

Bisogna ammettere però che due film di Calà, Pony Express e Vado a Vivere da Solo, hanno anticipato temi allora quasi sconosciuti: il single, l'apparente inutilità di una laurea, le difficoltà a mantenersi da soli in una nazione regolata sul concetto di coppia (etero e sposata in chiesa, ovviamente), etc.
Questa cosa mi ha sempre incuriosito, colpo di culo o colpo di genio? (io sono per la prima...)

prostata ha detto...

Purtroppo l'ho ascoltato alla radio... Ho provato sincero imbarazzo misto a pena e conati di vomito per Calà. Se avesse fatto un pompino a Gasparri sul palco forse sarebbe sceso meno in basso.

the cat is in the oven ha detto...

cioè io mi chiedo ma non si vergognano loro stessi?
non capiscono che così riescono a rendersi ridicoli da soli mille volte meglio di come potrebbero fare gli avversari?
evidentemente no, penseranno che essere ricchi e ignoranti sia sinonimo di intelligenza, visto anche chi sono andati a votare

Micky ha detto...

vado a comprare le videocassette per registrarmi tutte le puntate!

disorder ha detto...

Ma chi sono le 4 tipe in questa copertina? Io ho riconosciuto solo Sabrina Salerno e Gegia, quella in alto potrebbe essere Isabella Ferrari, ma quella a sinistra? Eppure ha un'aria familiare...

pibio ha detto...

E' la povera Jenny Tamburi, è morta 2 o 3 anni fa.

accento svedese ha detto...

@ lollodj: un mix di entrambe le cose, associate a bravura degli autori a costruire personaggli che gli calzavano a pennello. Ora mi pare alla frutta, ma ai tempi che furono faceva ridere. Magari era banale, ma dietro ci stava qualcosa (memorabile il personaggio di Parola in Al Bar dello Sport).

@ prostata: pena ed imbarazzo sono i termini giusti. L'immagine di Gasparri e Calà che hai evocato è fantastica. :D

@ the cat is in the oven: secondo me lo fanno per continuare a lavorare e ad avere le ultime briciole di successo. Sono un po' in declino ed allora si attaccano a tutto ciò che li può mantenere sulla cresta dell'onda. Ed il carro del vincitore è un ottimo mezzo per far ciò.

@ micky: pensa che ho scoperto che in vendita c'è il cofanetto di 6 dvd di Professione Vacanza. Sono tentato di acquistarli per non arrivare impreparato.

@ pibio e disorder: io purtroppo l'avevo scambiata per Antonella Elia.

SunOfYork ha detto...

mai come oggi un recupero di figure come jerry calà mi pare appropriato.
mi pare incarni a meraviglia la parte pecoreccia dell'italia, che è poi quella che ci ha condannati a 5 anni di inferno.

S.

makka ha detto...

senza dimenticare che alle elezioni Regionali del 2005 (nella Regione Lazio), si è candidato pure il mitico Bud Spencer, nelle liste di Forza Italia .
Purtroppo, con grande rammarico non è stato eletto.

speriamo in Gigi & Andrea al Sentato nelle prossime elezioni.

accento svedese ha detto...

@ sun of york: Rutelli ha perso, è già psicodramma perchè anche Roma è persa. Detto questo, sono d'accordisssimo con quanto hai detto. Quel Jerry Calà e il Bagaglino sono i simboli di una certa italia oggi maggioranza.

@ makka: avrebbe potuto essere eletto solo se si fosse presentato in coppia con Terence Hill. Da solo la gente non è in grado di identificarlo. Spero vivamente che venga approvata una legge che consenta di candidarsi in coppia. Non è possibili essere privati di rappresentanti come Bud & Terence, Gigi & Andrea, Ric & Gian, Boldi & De Sica (che tra l'altro vota Pd).