20 dicembre 2007

VIVA L'ITALIA DA OPERETTA

La telefonata Berlusconi-Saccà è putrescenza allo stato puro.
Di fronte a cose del genere non ho nemmeno la forza di dire nulla.





11 commenti:

Toffo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Toffo ha detto...

"...piazza Evelina Manna perchè mi farà avere la maggioranza in Senato".
Minchia. Ma chi cazzo è 'sta tizia? Di quale parlamentare della maggioranza è una parente? Chi è 'sto stronzo che si venderebbe per vedere la sua biscugina fare una qualche cacchio di fiction?

Saccà sarà presto detto "chi striscia non inciampa" (ok, ok, questa l'ho presa da Grillo, suvvia è carina...)

alberto sixfeetoverunder ha detto...

Sto veramente iniziando a pensare che l'unico modo per risollevare l'Italia sia l'ELIMINAZIONE di TUTTA questa classe politica, corrotta e inciuciata. Rimarrebbe il problema del guano culturale nel quale sguazzano gli italiani ma quello con il tempo si può sanare. Il problema sono loro!

Scusa il commento populista ma ormai sono oltre l'insofferenza.

cru7do ha detto...

q.o.t.: riffa organizzata!

Antonio ha detto...

Il problema è che la prima cosa da operetta sono i magistrati che invece di lavorare passano le intercettazioni ai giornali.

Sarò molto impopolare, lo so.

Zonda ha detto...

Babbo Natale non esiste, ma credere addirittura in Berlusconi (o chi ne fa le feci)... Sveglia :D

pibio ha detto...

già...se poi per caso salta fuori un magistrato che lavora lo si massacra, prima a reti unificate, poi via CSM.

federico ha detto...

@ toffo: la battuta di Grillo rende bene l'idea di come sia il personaggo Saccà. Per questa volta passa. :D
Fa pensare che in Senato ci sia qualcuno pronto a vendersi per così poco. Manco fosse la miglior attrice del mondo... abbiamo toccato il fondo, purtroppo.

@ alberto: hai detto bene: guano culturale nel quale sguazzano gli italiani. la classe politica è l'esatta proiezione degli italiani che (nonostante la schifosa legge elettorale) l'hanno eletta. E lo dico proprio perchè ho ancora un'idea molto alta della politica. In politica c'è molta gente valida, ma ce n'è tantissima impresentabile, purtroppo anche a sinistra. Eliminazione di tutta la classe politica no, un bello svecchiamento sì.
La maggior parte degli italiani sarebbe disposta a vendersi, la maggior parte degli italiani cercherebbe di fare i propri interessi. Non lo dico da populista, ma da persona che pensa che sia più facile cambiare la politica che cambiare la mentalità degli italiani. :D

@ cru7do: aspetto ancora i nomi!

@ antonio: non sei impopolare invece. E' una vicenda molto strana, non riesco a capire come le intercettazioni possano essere finite all'Espresso. Ho persino pensato che qualcuno vicino a Berlusconi le abbia passate per permettere poi al suo capo di fare la vittima. :D
Però se fossi un direttore di giornale io non esiterei un attimo a rendere pubbliche intercettazioni del genere. E non perchè riguardano Berlusconi, ma perchè la situazione è gravissima. E' vergognoso svilire così un'azienda pubblica. Andavano pubblicate chiunque fosse l'intercettato.

@ zonda: non riesco a capire come ci possa essere ancora gente che crede in lui, ma siamo in Italia e non mi stupisco di nulla.
"Chi ne fa le feci" è spettacolare. :D

@ pibio: ...come è successo a De Magistris, un bravo ed onesto servitore dello Stato. Tutt'altro posso invece dire della Forleo. Mi dà l'impressione di una persona alla ricerca di visibilità. Ma magari posso anche sbagliarmi...

Goldo ha detto...

Vado con tutte le ragazze che trovo e voto a sinistra, mi meraviglio che non sia ancora diventato un mezzobusto al tg1.

Ma quello che voglio è poter andar a porta a porta dopo aver bevuto 5 litri di emetico

federico ha detto...

Chissà Vespa come si deve essere sentito dopo aver sentito Berlusconi dire quelle cose. :D

yngnrjnwrrnrynwr ha detto...

Io le ho ascoltate un paio di giorni in loop, le intercettazioni mi appassionano morbosamente, lo ammetto, si trattasse anche di Moggi che va dal fruttivendolo.