23 maggio 2007

LA BELLA VITA

Che Lucignolo sia un programma impresentabile è ormai assodato. Semplicemente, racconta un mondo che non esiste, o che forse esiste ma è talmente distante dalla vita di tutti i giorni da sembrare irreale. La cosa più irritante è l'insopportabile voce fuori campo che, con un linguaggio da gggiovane d'oggi, introduce i servizi. Anche se dirlo mi costa tantissimo, sentendola si finisce addirittura per rivalutare Ringo.
Però ieri sera mi sono voluto fare quattro risate e facendo zapping ne ho guardate alcune schegge. Un programma maschilista e privo di una qualsiasi parvenza di cultura, talmente vuoto che non ho avuto nemmeno la forza di incazzarmi. Ho provato quasi pena, però la cosa che mi ha fatto più ridere è stato sentire i sottofondi musicali che accompagnavano la voce dello speaker. Hanno osato mettere Setting Sun degli Aliens e addirittura D is for Dangerous degli Arctic Monkeys, con annessa scritta in sovraimpressione che li presentava come ARTIC Monkeys. Fantastico.

E poi capita che io cambi canale e su Allmusic mi imbatta in un curioso video. Here (In Your Arms) degli Hellogoodbye, per la precisione. Pare che siano delle webstars, ma sono qualcosa di terrificante. Dei finti nerd che allietano le platee con scemocore alla Fall Out Boy, ma suonato come solo gli Eiffel 65 avrebbero il coraggio di fare. Una cosa che vuole essere il punto d'incontro tra emo e punk-funk: praticamente, una cagata pazzesca. Internet e il desiderio di sfondare a tutti i costi a volte generano mostri.

Sempre meglio di quelli di Lucignolo, comunque.

22 commenti:

Zonda ha detto...

Veramente insopportabile. Anche il relativo telegiornale fotoromanza di Italia1. Mi sento in imbarazzo anche io che sono uomo per il totale sfruttamente della dignita' femminile. Ma si sa' da sempre che Mediaset = Mediatet incremento ascolti.

Come se una scollatura potesse rare piu' risalto ad un infanticidio. Quando capitano le giornata in cui stupro e pretofilia non fanno notizia.

Sull'Alieno ho sempre avuto una teoria: la voce a 78 giri e' quella del conduttore stufo di essere preso per il culo per farsi colazione con cremini al'elio.

Tony ha detto...

Il brano degli Hellogoodbye è un poppettino stupido ma a me piace (e me ne vergogno un bel po).

Non vorrei sbilanciarmi ma potrebbe essere il tormentone estivo, magari abbinato a qualche spot estivo Vodafone\tim\3...

Cmq ci stanno facendo un pacco di soldi: #4 in UK e #14 nella Bilboard top100...

Quanto a Lucignolo, è una piacevole (?) introduzione al medioevo tecnologico su cui si sta incamminando il ns paese.

Tony ha detto...

... E poi scusa, hai qualcosa da ridire sugli Eiffel65?

Blue era favolosa.

dabadedabada :P

Manq ha detto...

Hellogoodbye? Se non sbaglio è uno dei nuovi fenomeni Drive-thru.
Se così fosse potrebbero anche essere piacevoli, alla fine in ambito poppanc l'etichetta è sempre stata avanti a tutti (almeno ai tempi belli dei Midtown e dei New Found Glory).
Mi informerò, magari ne esce un tormentone estivo, come già qualcuno ipotizzava.
Lucignolo invece è incommentabile. Adesso ancora ancora si può guardare (tette e culi sono ancora ben lontani dal farmi schifo), pur con sdegno.
Molto peggio le prime edizioni in cui avevano la pretesa di fare informazione sul mondo dei giovani.
Ricordo con felicità la puntata in cui metallari erano valutati matematicamente come satanisti stuprasuore e ammazzabambini e con ancor più felicità quella in cui i giocatori di ruolo venivano inquadrati psicologicamente come sfigati alienati mentalmente che rifiutano la realtà e la società in cui vivono perchè emarginati ed incapaci di instaurare relazioni con gli altri esseri viventi.
Per avvalorare la tesi avevano anche intervistato un paio di nerd quattordicenni incapaci di reagire alle insinuazioni dell'intervistatore.
Ricordo che mandai una mail in redazione dopo aver visto quel programma, invitandoli a prendersela con chi avrebbe potuto replicare.
Ovviamente, non ebbi nessuna risposta. Se trovo la lettera che gli ho scritto te la posto.

Manq ha detto...

Trovata (era il 2004):

"Salve.
Sono Giuseppe e ho 23 anni. E' la una meno un quarto di domenica sei giugno, anzi dovrei dire di lunedì 7 giugno. Stasera, non so come mai, ho deciso di dare fiducia al vostro palinsesto e di provare a guardare uno dei vostri programmi di "informazione". Trattasi di Gotham, una sorta di specchio che riflette la nuova generazione e che mostra il preoccupante livello di sbando che noi giovani stiamo raggiungendo. Incuriosito dal fatto che anche io mi sento parte di questo grande mondo malato che è la gioventù, ho stoicamente deciso di rimanere sveglio e vedere quanto un programma possa spingersi avanti parlando di cose che non conosce senza alcuno scrupolo riguardo la propria ignoranza in ambito. Non immaginate la gioia che ho provato quando il vostro delirio ha toccato l'argomento "giochi di ruolo". E' stato un vero spasso. Chi, come me, gioca a questo tipo di giochi infatti è spesso divertito dal vedere come si cerchi di demonizzare qualunque attività possa portare un giovane ad utilizzare le proprie funzioni mentali. Ho seriamente apprezzato che, quantomeno, non vi siate gettati sulla ormai trita accusa di satanismo nei confronti di noi D&D Fans. D'altra parte credo che sarebbero state tesi difficili da sostenere persino per voi. Avete preferito invece dipingerci come "psicolabili che fuggono la realtà immergendosi totalmente in situazioni fantastiche che li rendono per alcune ore meno disadattati". Complimenti. Sarebbe stato veramente difficile dire assurdità più grandi (senza ricorrere al previa citato satanismo, si intende). Mi chiedo a questo punto cosa pensiate degli attori, il cui lavoro consta nell'interpretare dei ruoli. Tutti malati di mente immagino. Non credete possa essere possibile svagarsi un paio d'orette con gli amici, senza ricorrere a televisore o computer? Certo, un giovane dovrebbe avere in testa unicamente il pallone, la discoteca e le veline. Non esiste che si possano avere interessi diversi, non è possibile che ci sia ancora, nel 2004, l'esigenza ad usare la fantasia. Mi secca quasi deludervi, ma vi sbagliate. Con questo non sto dicendo che disdegno il calcio (la passione per il milan è in me da sempre e sempre vi resterà), nè tantomeno le veline (come potrei?). Le ragazze, lo sport, lo studio e i giochi di ruolo sono alcuni ambiti della mia vita e di quella di molti miei coetanei. Nel vostro servizio avete dipinto il giocatore di ruolo come un sociopatico depresso, privo di relazioni interpersonali all'infuori del tavolo da gioco e propenso a serie turbe psichiche. Ora le tesi sono due: avete una qualche morbosa ed infondata tendenza verso il demonizzare ciò che non conoscete oppure il vostro è solo il classico essere bigotti?
Non sono così ingenuo da credere che questa mia e-mail (sebbene lo scriverla mi stia privando di ore di sonno la cui mancanza domani al lavoro accuserò non poco) possa spingervi a leggere tutti gli studi fatti sui giochi di ruolo, studi che dimostrano la loro indubbia genuinità. Non mi sogno nemmeno di chiedervi se siete a conoscenza del fatto che molte scuole introducano il gioco di ruolo in ambito didattico e che tutte le accuse mosse (anche da voi) ai GdR siano state ampiamente smentite.
Tuttavia, datemi del sognatore se volete, ho la speranza che voi andiate a documentarvi in ambito, ad esempio leggendo gli studi del Gruppo di Ricerca sul Gioco di Ruolo - GdR2 di Firenze.
Un'ultima richiesta. La prossima volta perchè invece di intervistare dei ragazzini che, giustamente, conoscono solo il lato divertente e ludico del Gioco di Ruolo, non provate a relazionarvi con gente che ne sa un po' di più e che può rispondere ampiamente alle vostre accuse?
Se servisse, io sarei indubbiamente disponibile.
Con programmi come il vostro inducete genitori ignoranti a castrare i propri figli in base unicamente a sospetti e credenze infondati. So bene che ultimamente la caccia alle streghe sia molto in voga, ma l'informazione può sottostare alla moda? Io credo di no e penso sia dello stesso parere anche chiunque si possa definire un giornalista.
Con questo vi saluto, sperando che la prossima volta che vi scriverò sia per complmentarmi per la vostra capacità di fare un passo indietro e correggere il tiro, dando alla realtà il suo vero aspetto.
Buona Notte

Giuseppe, 23 anni, Brugherio (MI)"

vice ha detto...

Il palinsesto di italia uno è talmente pieno di cazzata che davvero uno si chiede perchè non intervenga qualche commissione di vigilanza a chiudere tutto.

federico ha detto...

@ zonda: Studio Aperto (e quindi anche Lucignolo) sono talmente ridicoli che sembrano delle parodie. Invece purtroppo sono reali. Non ho mai capito perchè sono così, ma il brutto è che hanno un loro pubblico che li vuole così, e loro ovviamente lo accontentano. E' molto preoccupante.
Quanto a Mario Giordano dell'Alieno, non trovo nemmeno le parole per definirlo. Rischio una querela. :D

@ tony: purtroppo prevedo anche io che diventerà un tormentone, ma a questo punto meglio loro di Vasco. :D
Lucignolo come mentalità è fermo al 1950. Come il suo padrone.
Nulla da ridire sugli Eiffel 65, tranne che sul pezzo con Little Tony. Per il resto direi che sono grandi, anche se mi piacevano più come Bliss Team. Te li ricordi?

@ manq: è vero che le prime edizioni avevano quella pretesa di fare informazione, ma queste sono molto peggio, perchè sono ancora più subdole. Non più la scusa di fare informazione, ma quella di far divertire e fare una sorta di commento ai fenomeni di costume, Terribile.
Terribile come il pressapochismo della puntata che tu hai citato. Come al solito tendono a fare di tutta l'erba un fascio, colpiscono chi ancora pensa quando i gggiovani che credono di rappresentare fanno cose indescrivibili. Qui ci starebbe la canzone Quelli che benpensano di Frankie Hi-NRG... :D
Tutta la mia ammirazione per la lettera. Assolutamente un gran gesto. Hai rischiato grosso. Quanti virus ti hanno mandato? :D Ma ti hanno poi risposto?

@ vice: il palinsesto di Italia Uno è impresentabile. A partire dal wrestling fino a Lucignolo. Trasmette valori diseducativi. Come da sempre fa Mediaset.

Manq ha detto...

ma va, chi li ha più sentiti...

sariti ha detto...

su lucignolo non vale la pena lasciar alcun tipo di commento...ma gli hellogoodby son davvero pietosi!

daniele ha detto...

Perchè, la MORBOSITA' della puntata della scorsa settimana sui trans?
"Noi andiamo alle radici della trasgressione..." ma vaffanculo, va'!

federico ha detto...

@ manq: peccato, sarei stato curioso di sapere la risposta. Probabilmente la lettera era talmente intelligente che loro manco ne hanno capito il senso. ;)

@ sariti: ma non sono nulla in confronto a certi servizi di Lucignolo. :D

@ daniele: fortunatamente non l'ho vista, mi avrebbe fatto troppo imbufalire... :)

Alessandro Dorigato ha detto...

non posso che essere d'accordo il vostro disprezzo nei confronti delle assurdità incomprensibili di dj lucignolo e la deficenza dei tizi intervistati...bella vita proprio. Comunque oggi da un cantiere a bordo strada una radio sparava a tutto volume la mitica I'am blue dei tragici Eiffel e poi leggo il post...ahahahaha.
vabbe torno a guardare il secondo tempo della finale.
saluti.

#faBio# ha detto...

ho visto una sola puntata (e non interamente) di lucignolo..facevano vedere 4 tamarri sfigati che si andavano a prendere i preservativi perchè dovevano andare ad una festa..li compravano in comitiva e poi li dividevano: "a te basta uno, io me ne tengo tre..."
..in quel momento il mio pollice ha reagito premendo un tasto a caso sul telecommando. ..che poi lo chiamano lucignolo, ma potrebbero tranquillamente chiamarlo studio aperto: è uguale! lo stesso schifo!

saluti.

#faBio#

federico ha detto...

@ alessandro dorigato: stamattina mentre ero in macchina fermo in coda ho visto una gran scena. Un tizio di mezza età è sceso dalla macchina un attimo. Camicia a maniche corte, pantaloncini, calzino blu, sandali. Dagli altoparlanti della sua auto usciva a tutto volume qualcosa che somigliava alla lambada.
Anche lui degno di Lucignolo, direi. Il sogno di essere gggiovane per sempre. :D

@ #fabio#: stessa cosa di studio aperto, ma con in sovrappiù la pretesa di essere ironico. Quella dei ragazzi che comprano i preservativi è una perla. Il brutto è che a cose del genere Lucignolo dà un'importanza esagerata. :)

Zonda ha detto...

@Manq: ah, ah, ah... Il mondodei GGGGiovani, con 4g. As for the lettera sei un grande!

Dontink ha detto...

L'intrattenimento di Italia1 è quello che è, ha il suo pubblico e io ne ho fatto parte per anni. Anche oggi passano cose interessanti [Pokermania dove lo metti?]. Il problema è Italia 1 che fa informazione per il suo pubblico....

federico ha detto...

@ zonda: io avrei detto gggiovani con tre g. Lui mi ha superato. :D

@ dontink: esatto, il problema è proprio quello. Evidentemente c'è un pubblico che vuole quello. Ed è parecchio preoccupante.

Zonda ha detto...

MA VA! MA CHE PUBBLICO! I ggggiovani non la guardano mica piu' la televisione. Sono piu' intelligenti degli ex yuppie bavosi rimasti con la testa implasticata negli anni 80. Drive Out!

federico ha detto...

Purtroppo io conosco gggiovani che vivono di calcio. grande fratello et similia. E guardano Studio Aperto e Lucignolo. Non sono tanti i giovani che guardano la tv, ma purtroppo ci sono. :(

raffaella ha detto...

che imbeccilli che siete i soliti stronzi che tutto qll che trasmette mediaset fa schifo.avete i paraocchi ? siete fatti ?oppure vivete in un mondo fantastico? è qll che succede nelle strade e pura realta invece di fare commenti stolti fate qls affinche la turco ritiri qll'obrobio di legge -un governo cosi inetto non si era mai visto .

Zonda ha detto...

La realta' e' fuori dal tubo catodico. Ora chiunque puo' lanciare il suo messaggio al mondo su internet senza nessuna censura. I rotocalchi sono sostanzialmente diventati appendice

Anonimo ha detto...

se posso dire la mia senza peli sulla lingua... praticamente tutto quello che trasmette la mediaset mi fa cag@re alla grande. se studio aperto è un telegiornale poi io sono un'appassionata di avril lasagna.
su lucignolo no comment. l'unica cosa decente se non erro (un po' di tempo fa facendo zapping ci ero capitata sopra per caso) è la sigla iniziale: l'indimenticabile SMOKE ON THE WATER dei DEEP PURPLE. solo quella l'unica cosa decente. la voce del tipo che commenta la odio a proposito, parla in un modo cazzuto.

ok basta, ho già detto troppo. ;)
XDXD

Cady