31 gennaio 2007

TUTTO QUELLO CHE VIENE DALLA NORVEGIA E' FIGO, TRANNE IL BLACK METAL

The Understanding dei Royksopp è l'ascolto di cui il mio cervello ha bisogno in queste fredde giornate invernali. Infatti sto ascoltando praticamente solo quello, e il morale ne sta traendo grosso giovamento.
Per loro si può fare lo stesso discorso fatto a riguardo dei fantastici Junior Boys: elettronica molto raffinata, ma che riesce a suonare calda e organica. Che ha un'anima, insomma. E non è poco, visti i tempi che corrono.
Questo disco non l'ho proprio mai cagato, ed ho sbagliato gravemente. Ma penso di non essere stato l'unico, visto che è' uscito nel 2005 nel disinteresse generale dopo che il loro primo disco Melody A.M. ha creato su di loro grande hype. Peccato, perchè è veramente fantastico e avrebbe meritato di più. E' un album perfetto, non ha un difetto e cresce alla distanza, ascolto dopo ascolto. In un mondo migliore sarebbero in heavy rotation su Mtv.
The Understanding l'ho sempre snobbato, preso da tante altre cose, ma l'ho scoperto poche settimane fa e mi ha folgorato. Diventa difficile fare a meno di un disco del genere, è troppo bello.
Mi chiedo cosa ci sia di speciale in Norvegia. Tutta la musica che proviene da lì sembra possedere qualcosa di miracoloso, non ho sentito nulla che non mi piacesse.
A parte il black metal, ovviamente. Ma quella non è musica.

18 commenti:

daniele ha detto...

A proposito di Nrvegia, conosci Hanne Hukkelberg? io sono profondamente innamorato...

http://istericotuareg.blogspot.com

Cosucce Psicotrope ha detto...

fede........perchè ti vuoi fare male da solo?

accento svedese ha detto...

@ daniele: Hanne Hukkelberg è una grande! Little Things è fantastico, mi piace un sacco ed ha qualcosa di magico! Come Bjork alle prese con le sigle degli spettacoli del sabato sera Rai anni 60, più o meno!

@ cosucce psicotrope: perchè sì! :D in realtà sono un profondo cultore dell'arte black metal, anche se non lo voglio dire. I miei idoli sono Rocco Siffredi, Burzum e il papa. Anzi, Don Spritz. :D

Anonimo ha detto...

Anche il Black Metal infatti non è mica cosa da buttare via.....

Ricordavo di Burzum....

accento svedese ha detto...

A parte gli scherzi, il black metal non riesco proprio a farmelo piacere... questione di gusti... :D

Anonimo ha detto...

condivido in pieno, questo gruppo fa' musica elettronica da paura, mi piacciono un sacco.
Per il black metal............fa cagare

20nd ha detto...

Anche a mio avviso certa elettronica e' molto algida e invernale

20nd ha detto...

@ Cosuccio: Gli vuoi fare male tu?

Bluto ha detto...

Io direi soprattutto il black metal. E soprattutto i Turbonegro!

P.S. Sono norvegesi?

accento svedese ha detto...

@ crossoverboy: ottimi gusti, direi! ;)

@ marmar: i Royksopp hanno una peculiarità. Suonano invernali d'estate ed estivi d'inverno! :D

@ bluto: i Turbonegro sono norvegesi e sono ottimi, il black metal non lo digerisco... io direi soprattutto i Jaga Jazzist! ;)

pibio ha detto...

ma Sondre Lerche è svedese, norvegese o danese?
e St Thomas?

accento svedese ha detto...

Sondre Lerche mi pare norvegese, St Thomas non lo conosco... chi è? ;)

pibio ha detto...

St Thomas (alias Thomas Hansen)...è norvegese anche lui, ho controllato.
Un pirlone simpatico che fa canzoni alla Neil Young tardi '60, primi '70. Il suo capolavoro è "Cornerman", canzone bellissima.

accento svedese ha detto...

Interessante questo St Thomas! direi che potrei dare un ascolto molto approfondito... il solo fatto che tu l'abbia definito pirlone me lo rende simpatico.

pibio ha detto...

ascolta Cornerman e sappimi dire (è una song che non sfigurerebbe su "sweethert of..." dei Byrds!)

accento svedese ha detto...

Provvederò. ,i sembra parecchio interessante! :D

20nd ha detto...

@ Federico: Comoda questa cosa! :)

accento svedese ha detto...

Direi. ;)