12 novembre 2010

PER ORA NOI LA CHIAMEREMO COMICITÀ

Una delle cose che mi hanno fatto più ridere ultimamente è stata vedere le immagini della convention dei Rottamatori. Volendo entrare più nello specifico, ho riso a crepapelle (ma proprio tanto) quando le tv di regime hanno inquadrato Matteo Renzi e gli altri suoi compari e mi sono reso conto che mentre tutti sul palco avevano con sé un MacBook Pro Matteo Renzi aveva un normalissimo Acer (uno di quelli che si piantano sul più bello, compare la clessidra sullo schermo ed allora per fermarli devi togliere la batteria, altrimenti non ce la fai proprio). E per giunta lo esibiva davanti alle telecamere con dignità, la dignità che si addice ad uno che giustamente non bada alla forma ma alla sostanza. Secondo me il pc di Renzi quel giorno si è impallato almeno un paio di volte, tra le risate dei fortunati presenti al Grande Evento (n.b.: il Grande Evento sarebbe la convention dei Rottamatori, non Renzi che bestemmia in pubblico perché gli si impalla il pc e soprattutto perché ha paura che la gente pensi che gli si è impallato il pc a causa di virus presi scaricando i porno da Emule).

Non che uno debba per forza avere un MacBook Pro, ma se sei da molti considerato l'Obama italiano un qualcosina di più di un Acer devi per forza avere – soprattutto se i tuoi compagni di merende sono tecnologicamente molto più avanzati di te (l'espressione “compagni di merende” associata ad un fiorentino è parecchio pericolosa, ma serve a rendere l'idea. Di cosa non so, ma serve a rendere l'idea), ma anche esteticamente più piacenti di te (diciamolo: Matteo Renzi ha gli stessi capelli di Pupo, solo che almeno lui non ha il parrucchino e non si è presentato all'ultimo Festival di Sanremo cantando canzonette nazional-popolar-catto-fasciste. E poi è più alto, anche se non ci vuol molto ad esser più alti di Pupo. Ecco Matteo Renzi è Pupo allungato di circa venti centimetri ed un tantino più progressista). Se non ti adegui al progresso sei un giovane-vecchio, non si scappa. E gli elettori ti puniscono perché preferiscono sempre un vecchio che fa il giovane ad un giovane già vecchio (questo concetto è troppo complicato da esprimere in italiano, mi gira la testa).

Dunque, in virtù di tutto questo vien fuori che Matteo Renzi ha ancora molto da lavorare prima di poter aspirare a diventare il leader del centrosinistra italiano. Deve innanzitutto invecchiare, per colmare l'insidioso gap giovane-vecchio / vecchio-giovane di cui sopra ed essere pienamente credibile (ancora troppo complicato da esprimere in italiano, e dunque mi fermo qui perché altrimenti svengo). E poi comunque c'è sempre Nichi Vendola ormai beatificato dai salotti della sinistra buona, che ovviamente è stato ospitato dal nuovo programma di Fabio Fazio e Roberto Saviano ed ovviamente ha parlato di omosessualità e di ciò che ha detto Berlusconi sul tema (sia chiaro, mi fa letteralmente vomitare la sparata di Berlusconi sugli omosessuali, però purtroppo almeno il 70% degli italiani la pensa così e probabilmente quando sarà chiamato al voto finirà per ricordarsene)(e mi fanno vomitare pure gli omofobi, se per questo. Ben venga Vendola che parla di omosessualità, è importante cercare di sensibilizzare la gente su certi temi. Solo così quel 70% che sul tema la pensa come Berlusconi potrà finalmente andarsene affanculo), dunque per Renzi non ci sarà spazio se non fra una decina di anni, quando ormai avrà l'età per essere rottamato e non rottamatore. Peccato, perché - visto ospite ad Annozero - Matteo Renzi ha dimostrato di avere l'arroganza giusta per mangiarsi in un sol boccone qualsiasi avversario.

8 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il fatto di avere un computer, seppure solo un acer, gli fa perdere parecchi punti come leader del PD, o comunque di un qualsiasi partito politico italiano.
hai mai visto un bersani, franceschini, d'alema attaccati a un pc??
il berlusconi poi i computer li odia, per lui deve esistere solo la Sacra tv

Federico ha detto...

Se su quell'ACER ha ubuntu, allora avra' il mio voto. E la Apple mi sta sul culo.

giulia ha detto...

mi associo a federico essendo proprio in questo caso (acer con ubuntu), ma penso che loro la parola terminale la usino solo vicino ad areoporto
Ho finalmente capito chi c'è dietro alla foto dei daft punk quindi!! non dirmi che eri quello che ha praticamente tolto i jeans al fan affettuoso...

accento svedese ha detto...

@ Marco: a Berlusconi una volta han fatto vedere un filmato col pc e lui ha detto che si vede male. Davvero.
Quanto ai leader del Pd, solo Franceschini ha dimestichezza col pc. Gli altri manco sanno cosa sia.

@ Federico: sai che ho il sospetto che abbia sul serio ubuntu?

@ giulia: non ero io. Io indosso sempre il casco e luci accese anche di giorno, prudenza sempre - come diceva Nico Cereghini. Fan affettuoso di Renzi? Non ho capito bene il commento... :D

giulia ha detto...

in effetti la frase sembra più simile ad un rebus che ad un commento, quello che volevo dire è che:
1. anche io lo voterò se avrà ubuntu sull'acer,perchè non solo sarebbe una cosa lodevole ma anche perchè io uso ubuntu su un acer
2. purtroppo però credo che non lo userà e che la parola terminale (l'interfaccia diretta con il sistema ubuntu) la usi associata ad areoporto.
3. ergo il mio voto non andrà a Renzi

Nico Cereghini,che uomo

frollo ha detto...

C'è un errore di fondo nell'articolo. Matteo Renzi non è un progressista.
O quantomeno non lo è più di pupo.

accento svedese ha detto...

@ giulia: Ora ci sono. Per me Renzi ci stuipirà ed andrà in trasmissione con un MacBook nuovo fiammante, o al limite assumerà Nico Cereghini come consulente.

@ frollo: boh, la tv ce lo spaccia come progressista. Ed io alla tv ci credo, perché dice sempre la verità :)

Anonimo ha detto...

articolo simpatico, ma c'è un piccolo errore: Renzi ha come pc proprio un macbook pro !! l'acer era solo un pc dell'organizzazione di prossima fermata italia.
un saluto da Firenze.