24 dicembre 2006

CINEPANDORO


Sto ascoltando e riascoltando da parecchio tempo So Divided degli ...And You Will Know Us By The Trail Of Dead e mi rendo conto che francamente è indifendibile. Le sto provando tutte ma niente, proprio non ce la faccio.
E' l'equivalente musicale del cinepandoro, termine coniato dal regista D'Alatri per definire il proprio film Commediasexi. Trattasi anche in questo caso di opera che si propone di dire qualcosa di diverso in campo mainstream, ma che fallisce miseramente nel proprio intento. Per dirla breve, una cagata pazzesca.
Ora, i ...Trail Of Dead furono grande gruppo. Creativo e vitale. Già con il precedente Worlds Apart hanno dato segnali di cedimento, ma con So Divided hanno proprio toccato il fondo. Prendendo i singoli brani che lo compongono, si notano buone idee, che però sono sfruttate male. E' l'insieme che non funziona, manca l'anima. Suona finto e pretenzioso, si fatica ad arrivare alla fine.
Ma forse è solo perchè lo confronto con i primi dischi. Magari se fossero all'esordio la penserei diversamente. Direi che è il disco che gli Oasis desidererebbero intensamente poter scrivere, se solo avessero l'umiltà di ammetterlo.
Alla fine una piccola ragione per difenderlo c'è. Noel Gallagher pagherebbe per scrivere un disco così. Si torna sempre lì.
Sono prevenuto, lo ammetto.
Buon 24 Dicembre.

15 commenti:

20nd ha detto...

Bravo. Mi trovi concorde

accento svedese ha detto...

Non sembrano più loro. Un altro gruppo, invecchiato precocemente.

Anonimo ha detto...

Completamente d'accordo!!!!!
Buon Natale comunque!

accento svedese ha detto...

Buon 27 dicembre! ;)

Manq ha detto...

Auguri a tutti.
Ah, ho finalmente ltimato anche io le mie classifiche di fine anno...

Anonimo ha detto...

Ma poi alla fine Mario Biondi t'è piaciuto???

: )

Anonimo ha detto...

ho sentito qualche pezzo di sfuggita, e non mi è venuta assolutamente voglia di approfondire...

Cosucce Psicotrope ha detto...

ma è il disco che rumore sto mese valuta con un nove??

accento svedese ha detto...

@ manq: ora vado a dare un occhiata alla tua classifica... seguiranno impressioni... ;)

@ osso: non l'ho ancora ascoltato, ma direi che con l'anno nuovo anche il Biondi lo si ascolterà! :D

@ helsabot: meglio non farsela venire, potresti rimanere traumatizzato!:D riascolta i primi due, che ne vale di più la pena...

@ cosucce psicotrope: proprio quello, inspiegabilmente valutato con un nove... forse glielo hanno dato sulla fiducia. Non trovo altra spiegazione... ma si sa, i gusti son gusti!

Bluto ha detto...

Con te al 100%. E buon anno a questo punto!

accento svedese ha detto...

Buon nano... pardon, buon anno! ;)

Anonimo ha detto...

a me il nuovo trail of dead piace !
x certi versi mi ricorda il secondo dei Jane's Addiction

accento svedese ha detto...

Forse è questione di farci l'abitudine... io li paragono sempre con i primi Trail Of Dead, forse è per questo che non mi convince.Effettivamente però in questo ho trovato qualcosa dei Jane's Addiction (che, ad onor del vero, non mi sono mai piaciuti troppo...)

TheBlackSheep ha detto...

a me l'album piace. non è certo da un 9 in pagella. il discorso è che sarebbe un bel lavoro se non fosse dei
Trail of Dead, che ci hanno abituato fino Source,Tags e No Codes a livelli altissimi. Suona un pò tutto patinato (e anche un paio di brani di Worlds Apart suonavano così)...manca qualcosa come dici te, ma qualcosa dei Trail of Dead.opp sembra un pò tutto meno sincero. e cmq pezzi notevoli ci sono, mi piacciono parecchio "Wasted State of
Mind" e la titletrack.

probabilmente sono entrati inesorabilimente nella fase del fare
le cose "per mestiere".

accento svedese ha detto...

Esatto... hai detto bene, sono entrati nella fase del fare le cose per mestiere, e non è bello. Manca la passione, forse nemmeno a loro piace troppo quello che fanno.
Hanno talento, lo usano male.